Campionati Regionali : solo un argento per i nostri

Torino, 1 dicembre 2018 

La squadra 2° classificata: Lorenzo, Ramon e Luca

La squadra 2° classificata: Lorenzo, Ramon e Luca

Al Parco del Valentino si sono svolti i campionati regionali di fioretto: individuali per i grandi, a squadre per le categorie del Gran Premio Giovanissimi. I più piccoli della gara maschietti/giovanissimi (2007-2008) Luca, Lorenzo M. e Ramon sono andati avanti spediti fino all’assalto decisivo. Il primo match lo portavano a casa 36-14 contro il Club Scherma Associati di Asti (che poi arriverà al 3° posto), e quindi 36-19 contro la seconda squadra di Torino. Si arrivava allo scontro decisivo carichissimi, forse anche troppo. Nel primo assalto Luca aveva la meglio 4-1 sul n.3 d’Italia Poggio, e questa vittoria netta invece di dare sicurezza ai nostri piccoli atleti li ha ancora più messi sotto pressione. Già dopo il primo giro il vantaggio era risicato, solo 11-10, da qui in poi solo sconfitte che hanno creato il 36-21 finale. Nell’ultimo assalto del girone si partiva altrettanto male, con Luca subito sconfitto 4-3 in vantaggio 3-0, era chiaro che era il contraccolpo emotivo della precedente sconfitta, poi però piano piano sapevano reagire, e vincere alla fine 36-20 anche contro la squadra di Cuneo. Un secondo posto però amaro per i nostri, ma anche una forte esperienza per il futuro, un passo alla volta cercheremo di migliorare anche sotto l’aspetto della gestione mentale di un evento importante.

Molto di forte la botta che invece si sono presi i ragazzi/allievi (2005-2006) Matteo, Gabriele e Tommaso. Il girone chiuso con tre vittorie agilissime: a 33 con Chivasso, a 21 con la Maschera di Ferro ed a 12 con la seconda squadra di Torino, ha mostrato bei miglioramenti tecnici da parte dei nostri, che quando tirano tranquilli sono veramente difficili da battere per chiunque, se poi si esaltano come nell’ultimo assalto con Torino diventano anche belli da vedere. La semifinale li opponeva a Cuneo, forse l’unico team della giornata che poteva dare loro qualche pensiero. Diciamo il primo vero incontro della gara, quello dove bisogna dimostrare di essere i più forti anche quando c’è qualcosa da soffrire. Qui purtroppo i nostri sono caduti, Matteo e Gabriele sono letteralmente crollati, soprattutto Matteo che dopo avere perso il primo assalto 4-5 subiva due 0-5 veramente inspiegabili. Gabriele fino a quel punto impeccabile a chiudere gli incontri senza dare chance agli avversari, si incartava da solo cominciando a fare una scherma precipitosa e senza contrutto. L’unico capace di tenere a galla tutti era Tommaso, ma va da se che in una squadra non basta una prestazione gagliarda a salvare la baracca. La sconfitta 32-45 la dice tutta sull’andamento, con Tommaso che da solo faceva 21 punti, contro i solo 4 e 7 di Matteo e Gabriele. Nella finalina per il terzo posto, nuovamente con Chivasso, sembrava in pedana un’altra squadra, completamente demotivata e assente. A poco sono serviti gli sproni dalla panchina, dove c’erano sia il maestro Paolo che il nostro preparatore Giancarlo, assalto dopo assalto, punto dopo punto, i Matteo e Gabriele sono sprofondati, ed alla fine anche Tommaso ha potuto poco per evitare una nuova sconfitta. Come non bastasse, proprio sull’ultima stoccata dell’ultimo assalto Matteo, che stava pure rimontando, si è infortunato seriamente alla gamba destra. Prognosi per ora di 15 giorni gesso, poi si vedrà, ma sicuramente dovrà saltare l’importante gara nazionale di Treviso. Nella stessa gara la nostra seconda squadra composta da Marco, Filippo e Paolo (atleta del nostro corso di Borgosesia curato dall’istruttore Lavezzi) ha chiuso al primo turno con due sconfitte. La prima con Torino a 14, la seconda decisamente più combattuta a 34 contro Cuneo, per i nostri è stata comunque l’occasione per tirare e fare esperienza.

Niente imprese clamorose da parte dei nostri ragazzi più grandi, una gara assoluta, anche se regionale, è comunque difficile e noi abbiamo ancora molto da lavorare, vista anche la giovane età dei nostri atleti. Solo Giulio passava il primo turno, accedendo all’eliminazione diretta. Gli giovava il fatto che la sua unica vittoria era in un girone da sei, ancora una volta per lui però due sconfitte a 4 che potevano dare un taglio diverso alla gara. Nella diretta riusciva a vincere il primo assalto 15-10, per poi cedere al torinese Paradisi a 3, concludendo al 16° posto. Fuori subito Lorenzo A., che non andava oltre alla sua solita vittoria, ancora troppo poco per sperare di avere una gara soddisfacente. Alessandro tornava alle gare dopo un anno esatto, ed una travagliata problematica di salute, non si poteva chiedere nulla se non di provarci. Michele concludeva anche lui con tutte sconfitte, ma sono le prime gare  e bisogna avere pazienza, i miglioramenti arriveranno.

Le note positive della giornata sono state certamente quelle della ottima presenza numerica del nostro Circolo. Abbiamo portato tre squadre in gara e quattro ragazzi nell’inviduale, peccato che come al solito fossero solo maschi, ma il problema di non avere ragazze che fanno scherma non è solo nostro, visti i bassissimi numeri della gare femminili (che spesso nemmeno si riescono a disputare). I problemi appaiono invece più emotivi che tecnici, quando si arriva al punto che i miglioramenti autorizzano a sperare in qualcosa di importante, occorre sapere controllare la tensione, e non abbatersi alla prima difficoltà. Sarà su questo aspetto che lavoreremo nella seconda parte della stagione, per arrivare al massimo agli appuntamernti importanti di aprile/maggio……C’moooooon Ramon!!!

#roadtoriccione2019    #coppaitaliacadettigiovani2019      #SerieCnazionale2019

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>