Coppa Italia Cadetti e GIovani

Rovigo, 28/29 aprile 2022

IMG-20220428-WA0010Si torna da Rovigo senza nessun pass per la fase finale dei campionati italiani di categoria, un vero peccato visto che comunque potevano esserci le premesse perchè qualcuno dei nostri ragazzi quest’anno potesse meritarsi questa partecipazione. Non è stata una stagione fortunata, e anche le ultime gare non si sono sotratte a questa regola. Nella gara della categoria Cadetti, gli atleti nati dal 2005 al 2007, abbiamo schierato in pedana cinque elementi: Tommaso Giraudo, Matteo Borgogno, Luca Juravle, Filippo Alfano e Marco Dealessi. Tutti quanti riuscivano a superare il taglio del primo turno, Luca, Tommaso e Marco con 4 vittorie 2 sconfitte, Matteo con 3 vinte e 3 perse, Filippo in coda con 2 vittorie. I primi saltavano l’assalto del tabellone da 128, mentre per Matteo e Filippo questo primo assalto del tabellone di eliminazione diretta risultava fatale, mentre nel seconto giro del tabellone da 64 cadevano anche Marco e Tommaso, quest’ultimo tormentato da problemi fisici. Passava il solo Luca, che unico accedeva all’assalto finale nel tabellone da 32, per conquistarsi uno dei 16 posti disponibili per la qualificazione. Purtroppo non incappava nell’avversario migliore, il gallaratese Bonfanti che già nel girone lo aveva sconfitto nettamente, ed anche in questo assalto non c’era quasi mai storia, ed il nostro ultimo rappresentante veniva estromesso dalla gara.

Il giorno successivo, venerdì 29, in pedana solo Matteo e Tommaso, unici a qualificarsi per questa manifestazione riservata agli under 20 ed ai soli Cadetti capaci di disputare almeno uno dei due tornei nazionali di qualificazione. Per Matteo, come a La Spezia, la gara terminava già nel girone di qualificazione, terminato con una sola vittoria all’attivo. Meglio Tommaso, che nonostante i problemi di salute, chiudeva con 3 vittorie e la qualificazione al tabellone da 128. Seconda fase nella quale però cedeva al siracusano Tirella, mettendo fine alla sua gara ed anche alla stagione dei grandi.

Nonostante le buone premesse, quest’anno non siamo quasi mai riusciti ad essere protagonisti della nostra stagione. Sono stati raggiunti risultati lusinghieri in termini di partecipazione, avendo comunque una squadra interamente di Under17, siamo riusciti a piazzare Tommaso in entrambe le gare della categoria superiore, mentre nella seconda anche con Matteo, ma nelle prove di qualificazione di categoria abbiamo centrato appena un 64 con Matteo, e tanti altri rimpianti e contrattempi che hanno segnato un po’ tutta la nostra stagione. Purtroppo lo sport è anche questo, bisogna però sapere fare tesoro anche delle esperienze negative, che fanno parte del percorso agonistico di ogni atleta, e ripartire ponedosi come target le competizioni della prossima stagione, dove sicuramente raggiungeremo qualche obiettivo di rilievo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>