Nuove convenzioni per i protocolli COVID19

RaccomandazioniContagio_nVisti i nuovi protocolli per la prevenzione del contagio da COVID19, emanati dalla Federscherma a tutela della salute dei tesserati, il Circolo ha stipulato due nuove convenzioni, che troverete nella pagina apposita.

Con il centro di medicina sportiva ERGE, per quello che riguarda gli esami che gli atleti affetti da COVID19 e guariti, oppure abbiamo mostrato sintomi assimilabili, devono eseguire prima del rientro all’attività. Il centro eseguirà ecocardiogramma – Test Massimale – Spirometria per coloro che abbiamo già in  corso di validità una visita medica agonistica con il centro. Per gli altri si aggiungerà anche un nuovo certificato di idoneità agonistica, con la data del giorno della visita.

Per quanto riguarda i tamponi molecolari da eseguire nelle 48h precedenti il giorno della competizione alla quale si vuole partecipare, i nostri soci poitranno eseguirlo presso la FARMACIA SAN DOMENICO, in Corso Unione Sovietica 585, con la quale è stata attivata una apposita convenzione.

Maggiori informazioni alla pagina CONVENZIONI & SPONSOR

Piemonte ZONA ROSSA, prosegue comunque l’attività del Circolo

Torino, 15 marzo 2021

Da oggi il Piemonte entra in ZONA ROSSA, a causa dell’evoluzione negativa della crisi pandemica che perdura oramai da un anno. Sarà quindi consentito proseguire l’attività addestrativa solo per gli atleti che saranno impegnati in competizioni di rilevante interesse nazionale, come disposto dall’art.1 del DPCM in vigore, dovremo quindi ulteriormente rinviare l’avvio dei corsi per i principianti e le attività ludicomotorie per gli U10. Entrambe slitteranno al prossimo 12 aprile, con l’auspicio che per allora la situazione possa consentire il ripristino della piena attività sportiva.

Termina il 2020 con la premiazione dei nostri atleti

Torino, 30 dicembre 2020

20201230_122444L’ultimo allenamento dell’anno solare è coinciso anche con la premiazione di fine stagione. Quest’anno non siamo riusciti a fare la premiazione della stagione 2019/20 nella nostra palestra, come tradizione nei primi giorni di giugno, perchè in quel periodo non era ancora possibile accedere ai nostri locali per le ben note normative anti covid19. Abbiamo deciso di aspettare quando avremmo potuto fare qualcosa di più simile alle precedenti edizioni, ma purtroppo la crisi sanitaria continua a limitare le attività sportive, e così si è dovuto tutto limitare ad una sobria cerimonia di consegna degli attestati e dei premi. Non è stato possibile fare nulla di più, saltando anche quegli eventi conviviali degli anni scorsi che seguivano questi momenti, ma abbiamo voluto lo stesso dare almeno la possibilità di seguire a distanza, facendo una diretta tramite la piattaforma ZOOM, la stessa utilizzata per i nostri allenamenti a distanza.

Sono stati premiati tutti i nostri campioni regionali della stagione 2019/20 : Lorenzo Andruetto per la categoria “Giovani/Cadetti”, Francesca Andruetto per la categoria “Bambine”, la squadra “Ragazzi/Allievi” composta da Tommaso Giraudo, Leonardo Naddei, Luca Juravle e Lorenzo Macera. Per tutti un diploma d’onore ad un passante bipolare di ultima generazione offerto dal Circolo. Menzione speciale per la nostra atleta “più grande” Lavinia Martini, vincitrice la scorsa stagione della Coppa Italia Master della sua categoria.

Successivamente sono stati premiati tutti i partecipanti ad almeno una prova del nostro torneo sociale, suddiviso in due categorie. Per i più piccoli del settore U12 ha vinto Vincenzo Laera, dopo un testa a testa con il compagno Guido Maria Frangioni, risolto solo all’ultima prova. Prima delle bambine Amanda Traverso, che ha anticipato nella classifica complessiva Francesca Andruetto, quest’ultima però capace di vincere una prova del torneo davanti a tutti i maschietti. Tra i grandi la vittoria è andata a Matteo Borgogno, atleta al primo anno della categoria Cadetti, che si era aggiudicato il torneo già con una prova d’anticipo. Piazza d’onore per Tommaso Giraudo, vincitore di due prove (la prima e l’ultima), a completare il podio Luca Juravle, primo degli U14, vincitore a sua volta di una prova. Per tutti i partecipanti c’è stata una medaglia, un diploma di merito, un cesto di prodotti dell’Azienda agricola AUREA, per i vincitori inoltre un premio speciale costituito da un lingotto artistico d’argento del peso di un’oncia.

Infine, il premio più importante, quello di “Atleta dell’anno 2019/20” del nostro sodalizio. Non è stata una scelta facile, perchè lo scorso anno la stagione si è interrotta a metà, proprio quando i nostri ragazzi stavano cominciando una crescita agonistica importante, per cui abbiamo anche attinto alle stagioni precedenti, volendo premiare non solo i risultati agonistici, ma anche la partecipazione agli allenamenti, alle competizioni ed a tutti gli eventi proposti dal Circolo. Il premio, veramente per poco, è andato a Tommaso Giraudo, che succede nel prestigioso albo d’oro a Luca Juravle. Per lui diploma d’onore ed un guanto JKO della EUROFENCING offerto dal Circolo.

Breve gallery della premiazione sociale 2020

Nuova puntata del TGRF

La sigla iniziale del nostro TG

La sigla iniziale del nostro TG

Con il ritorno all’attività di allenamento in sala scherma, ritorna anche il nostro periodico video informativo. Pubblicata sul nostro canale YouTube la nuova puntata del nostro TG informativo. Qui sotto il link, assieme a quelli delle due puntate precedenti

TGRF 06.12.2020

TGRF 09.11.2020

TGRF 31.10.2020

Piemonte Zona Arancione : RIPARTONO GLI ALLENAMENTI

Torino, 29 novembre 2020

downloadA partire da oggi il Piemonte sarà “Zona Arancione”, un livello di rischio medio-alto, ma inferiore al precedente. Questa cambio di situazione, ci consente di riprendere gli allenamenti “in presenza”, già a partire dalla giornata di domani. L’alleggerimento delle restrizioni ha avuto origine dall’abbassamento degli indici di rischio pandemico, determinati dal ministero della sanità e dal Cts, questo per effetto dei sacrifici e delle rinuncie alle nostre buone abitudini che abbiamo applicato nelle scorse 3 settimane. Il Circolo è stato tra le realtà che, nonostante potessero proseguire l’attività in palestra, ha voluto prendere parte a questo momento di grave crisi in modo attivo, chiudendo le porte e ritornando all’attività a distanza tramite la piattaforma ZOOM. Ci sentiamo quindi fieri della nostra decisione, e della condivisione che ha trovato presso le famiglie ed i ragazzi, questi ultimi nonostante non vedessero l’ora di tornare in sala scherma, si sono applicati con impegno e costanza nella attività “ridotta”. Abbiamo quindi dato il nostro contributo, che anche se minimo e sicuramente non determinante in senso assoluto, è stato comunque importante per l’esempio civico che lo sport dovrebbe sapere dare sempre, e non solo in modo retorico quando tutto va bene.

Il ritorno in palestra non prescinde da tutte le norme ed i protocolli che sono comunque in vigore, tra l’altro proprio in occasione del licenziamento del DPCM 6 novembre 2020 da parte del governo, la Federscherma ha ulteriormente inasprito il protocollo di allenamento. Nei punti salienti, si è ribadito che non potranno essere utilizzati gli spogliatoi e le docce, pertanto i ragazzi dovranno arrivare possibilmente già cambiati, e così dovranno andare via al termine degli allenamenti. La mascherina dovrà essere tenuta bene indossata sul volto, per tutto il tempo di permanenza nella struttura, anche durante la fase attiva dell’allenamento. Per chi proviene da un comune di residenza diverso da Torino, sede del Circolo, dovrà avere con sè la documentazione che è stata inviata a tutti i soci, mentre per i residenti non è necessaria. Abbiamo modificato gli orari in funzione anche di un comodo ritorno a casa da parte di tutti, in considerazione del limite delle 22 per gli spostamenti senza autocertificazione.

Abbiamo pensato anche a quelli che non potranno essere presenti agli allenamenti, rimarrà quindi attiva la possibilità di collegarsi alla piattaforma ZOOM per seguire almeno la parte di preparazione atletica del Lunedì, Mercoledì e Venerdì. Restano sospesi i corsi di avviamento, che speriamo di potere riprendere dopo le festività natalizie, sempre considerando l’evoluzione della situazione sanitaria con le eventuale restrizioni all’attività in presenza.