Convocazione dell’Assemblea Ordinaria dei Soci 2020

 

Gentili Soci,

come prevede come prevede lo Statuto del Circolo della Scherma Ramon Fonst A.S.D., anche quest’anno avremo l’assemblea dei soci, momento di vita associativo fondamentale, al quale preghiamo tutti di essere presenti. Questa volta però sarà una occasione molto particolare, il momento che stiamo vivendo come nazione impone tutte le cautele possibili, per cui questa convocazione va presa per quello che è, cioè come un indirizzo momentaneo che quasi certamente subirà uno slittamento. Però allo stato attuale, che vede il prorogarsi delle restrizioni sino al 3 aprile p.v., ci impone di cominciare a prevedere la nostra vita associativa oltre quella data.

Fatta questa doverosa premessa, vi comunico che il Presidente Pro-tempore M° Paolo Cuccu indicie l’Assemblea Ordinaria Annuale dei Soci, in prima convocazione il giorno giovedì 23 aprile 2020 alle ore 23.00 e, non raggiungendo il numero legale, in seconda convocazione venerdì 24 aprile 2020 alle ore 19.00 presso la sede sportiva del Circolo in Strada Castello di Mirafiori, 57/3 – Torino. – per discutere e deliberare il seguente ordine del giorno :

 

  1. Relazione del Consiglio Direttivostagione agonistica 2018-2019 e sua approvazione;
  2. Esame ed approvazione del rendiconto finanziario per l’esercizio 2019;
  3. Rimodulazione dell’attività agonistica e corsi di avviamento, nonché Academy di fioretto per l’anno 2019, sulla base delle indicazioni del Governo, della Città di Torino, della Circoscrizione 2 e della Federazione Italiana Scherma ;
  4. Varie ed eventuali.

Richiamiamo ai soci le norme del nostro statuto in materie di partecipazione e votazione :

Articolo 8 – ASSEMBLEA

8.3. Hanno diritto ad intervenire all’Assemblea tutti gli Associati maggiorenni tesserati alla FIS ed in regola con il pagamento delle quote sociali e che risulteranno iscritti in data precedente alla chiusura dell’esercizio Ogni Associato ha diritto ad un voto in Assemblea e può farsi rappresentare da altro Associato mediante delega scritta. Ciascun Associato non potrà, comunque, rappresentare più di un Associato.

Articolo – 15 – Il rendiconto economico finanziario

  1. Il consiglio direttivo redige il rendiconto economico finanziario dell’associazione da sottoporre all’approvazione assembleare.

2.Il rendiconto deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale ed economico-finanziaria della associazione, nel rispetto del principio della trasparenza nei confronti degli associati.

  1. Lo stesso deve essere messo a disposizione di tutti gli associati presso la sede dell’associazione almeno otto giorni prima dell’assemblea ordinaria.

Ricordiamo inoltre che a norma del nostro statuto, articolo 4 comma 3 : I genitori, rappresentanti del socio minorenne, possono partecipare alle assemblee senza diritto di voto.

NUOVE DISPOSIZIONI PER EMERGENZA CORONA VIRUS

Gentili Soci e familiari, 

Su disposzione del Comune di Torino, giunta nella mattinata di oggi, abbiamo ordinato il blocco totale di tutte le attività del Circolo, sia per quanto riguarda i corsi di Avviamento che per gli atleti della sezione agonistica.

Riteniamo che in questo momento la salute pubblica, e di conseguenza dei nostri soci, sia cosa di primaria importanza, e che non si possa derogare in alcun modo a questo provvedimento.

Capiamo che per i ragazzi sarà un momento di delusione, più volte hanno dimostrato nei fatti il loro attaccamento alla società e la loro passione per la scherma, ma se lo sport è soprattutto educazione, mai come in questo momento di crisi del paese deve esserlo, senza se e senza ma. Competizioni, risultati, gare, prestazioni, devono passare in secondo piano davanti alla necessità di rimanere uniti e responsabili, e dimostrare di essere una società e non solo un insieme di persone.

La scorsa settimana le disposizioni consentivano di praticare un attività di allenamento limitata e con precise prescrizioni per la sicurezza degli utenti, le stesse già ci avevano lasciato molti dubbi sull’opportunità di proseguire. Questi dubbi sono stati oggi fugati dall’ultima comunicazione da parte delle istituzioni, e anche dalle notizie dell’ultimo fine settimana sull’evolversi della situazione nella nostra regione.

Cercare nelle pieghe di queste disposizioni, che comunque vengono redatte da esseri umani, e quindi per definizione imperfette, la dimenticanza o l’errore che possa consentire una parziale continuazione dell’attività, non sarebbe solo da persone arroganti ma da veri IRRESPONSABILI.

Approfitteremo di questi giorni per fare piccoli lavoretti di manutenzione alla palestra ed alle attrezzature in riparazione, nonchè le consuete operazioni di pulizia e igenizzazione. Quando riapriremo, è ovviamente ci auguriamo sia il più presto possibile, i nostri ragazzi troveranno una sala d’armi in perfetto ordine ed efficenza. Pronti a ripartire immediatamente, senza ulteriori ritardi.

Certi della vostra compresione e collaborazione, vi auguriamo di passare al meglio questo brutto momento, e di rivederci al più presto in pedana.

Il presidente pro-tempore

PAOLO CUCCU

COMUNICATO UFFICIALE SULLA GARA DI ROMA

COMUNICATO UFFICIALE
In merito alla competizione di Roma, campionato nazionale a squadre U14, di questo fine settimana le cui iscrizioni scadono alla mezzanotte di oggi, annunciamo ufficialmente che il Circolo non prenderà parte alle competizioni. Riteniamo che prima di tutto sia necessario tutelare la salute dei nostri ragazzi, aldilà di ogni considerazione personale che sarebbe comunque dettata da una opinione da “uomo della strada” e non da professionista della sanità. Lo stesso comunicato della Federazione italiana scherma ci impone la rinuncia, avendo tra i nostri ragazzi un atleta affetto da influenza stagionale (comunissima ed in via di guarigione), e visti i protocolli comunicati preferiamo astenerci. Avremmo anche avuto altri atleti da schierare, ma non è nostra intenzione mettere alla prova il coraggio delle famiglie, ne tantomeno mettere in imbarazzo i nostri potenziali avversari al primo colpo di tosse. Aldilà di questo, vogliamo però anche sottolineare come sia mancato, a nostro avviso, anche un senso di sportività da parte di chi ha voluto confermare comunque questa manifestazione. La gran parte delle palestre del nord Italia sono chiuse da venerdì scorso, e presentarsi a Roma significherebbe farlo con 10gg di allenamenti in meno rispetto agli altri partecipanti, un handicap non voluto ma imposto dal ministero della salute e dalle varie amministrazioni comunali, che ad altre federazione ha consigliato l’annullamento di ogni competizione sul territorio nazionale. Restiamo pertanto perplessi, considerando che tutte le altre gare di scherma del periodo sono state annullate, ad eccezione di questa.

Il presidente

PAOLO CUCCU

Giornata della Memoria 2020

Giornata della memoria 2020

János Garay (1889-1945) Campione Olimpico

János Garay (1889-1945)
Campione Olimpico

Oggi, 27 gennaio, 75 anni or sono, l’Armata Rossa entrava nel campo di concentramento di Auschwitz, nei sobborghi della cittadina polacca di Oswiecim, ed il mondo non potè più negare l’orrore.

L’olocausto della seconda guerra mondiale ha portato alla morte decine di milioni di persone, tra queste non sono stati risparmiati anche campioni di ogni sport, ed anche la scherma ha divuto dare il suo contributo di sangue alla follia dei carnefici nazifascisti.

Tra le vittime vogliamo oggi ricordarne una, simbolicamente, non perchè migliore o peggiore di tanti altri, ma per fermarci un attimo a riflettere su come la follia dell’uomo può arrivare a toccarci all’improvviso, senza una ragione particolare.

János Garay nacque il 23 febbraio 1889 a Budapest. Negli anni ’20 del secolo scorso fu uno dei protagonisti della nazionale ungherese di sciabola, che per il periodo storico significava essere uno dei più forti sciabolatori del mondo. Nel 1923 vinse il campionato nazionale, e cominciò così a mietere successi per tutto il decennio successivo. Nel 1924 conquistò la medaglia d’argento alle olimpiadi di Parigi, alle spalle dalla squadra italiana. Nel concorso individuale vinse invece la medaglia di bronzo. L’anno successivo vince il campionato d’Europa, allora non c’erano ancora quelli mondiali e la rassegna continentale rappresentava il massimo della vittoria internazionale, titolo che poi bissò nel 1930. Nel 1928, nei giochi olimpici di Amsterdam, vinse la medaglia d’oro, ancora una volta sfidando in finale la nazionale italiana. Individualmente vinse il campionato europeo nel 1925 a Ostenda, in Belgio.

Fu uno dei 437.000 ebrei che dall’Ungheria vennero deportati nei campi di consentramento. Venne assassinato il 5 marzo 1945 nel lager di Mauthausen-Gusen, in Austria, poche settimane prima che arrivassero gli americani.

COMUNICATO STAMPA INAUGURAZIONE ANNO 2019/20

INAUGURATA DALLE AUTORITA’ SPORTIVE DEL CONI E DELLA F.I.S. LA STAGIONE 2019-2020 DEL CIRCOLO DELLA SCHERMA RAMON FONST. DOMANI “PORTE APERTE” PER BAMBINI E RAGAZZI NELLA SEDE DEL CIRCOLO

 Oggi pomeriggio il Circolo della Scherma Ramon Fonst di Torino ha inaugurato ufficialmente la stagione 2019-2020 nella palestra di strada Castello di Mirafiori 57/3, rinnovata durante la pausa estiva. Al termine della cerimonia il Presidente del CONI Piemonte Gianfranco Porqueddu e la Presidente del Comitato regionale della Federazione Italiana Scherma Cinzia Sacchetti hanno scoperto la targa con cui la sala d’armi del Circolo è stata intitolata alla Borgata Mirafiori, dove il Circolo Ramon Fonst è nato nel 2006 e dove tuttora svolge la sua attività sportiva e di avviamento alla scherma. In precedenza, dopo i saluti istituzionali delle autorità sportive, il Presidente del CircoloPaolo Cuccu, aveva illustrato i programmi di attività per la stagione 2019-2020 e lo staff tecnico. 

Domani nella sede di via Castello di Mirafiori giornata di “Porte aperte” a tutti i bambini e ragazzi che intendono avvicinarsi alla schermaDalle 10 alle 12 bambini e i ragazzi potranno assistere insieme ai loro genitori ad un allenamento dei loro coetanei delle classi dal 2008 al 2010 che seguono i corsi del Circolo e partecipano alle gare regionali e nazionali delle rispettive categorie. Nel pomeriggio saranno impegnati negli allenamenti i ragazzi delle classi dal 2003 al 2007. Domenica 22 sarà anche possibile partecipare ad una lezione di prova. Sarà sufficiente essere accompagnati da un genitore ed essere vestiti con una tuta da ginnastica e scarpe adatte alla palestra. La durata della prova sarà di circa 60 minuti, nei quali verranno illustrati i fondamentali del fioretto e le regole principali. Al termine della lezione si potrà anche fare un vero assalto di scherma.

Per la stagione 2019-2020 il Circolo della Scherma Ramon Fonst seleziona dieci bambini delle classi 2008, 2009 e 2010 da avviare ad un corso di scherma gratuito. La selezione è già in corso e prosegue sino all’esaurimento dei posti disponibili. 

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo info@ramonfonst-scherma.it, visitare il sito Internet www.ramonfonst-scherma.it oppure contattare il Presidente del Circolo della Scherma Ramon Fonst, Paolo Cuccu, al numero di cellulare 329-8450469