COMUNICATO URGENTE : LA SCHERMA CONTINUA GLI ALLENAMENTI

download
COMUNICATO URGENTE
L’attività di scherma prosegue, come illustrato nel comunicato stampa della Federazione Italiana Scherma. La scherma, infatti, non rientra tra gli sport di contatto ed è pertanto esclusa dalla sospensione imposta all’articolo 1, punto G del Dpcm del 25 ottobre.
Riportiamo il testo del comunicato della Federscherma :
ROMA – La scherma può proseguire la sua attività quotidiana, nel rispetto dei protocolli emanati dalla Federazione Italiana Scherma e delle norme sanitarie in vigore. 

Il chiarimento, resosi necessario dopo l’emanazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di questa domenica 25 ottobre, arriva dal Presidente e dal Consiglio federale, sentito il gruppo di lavoro che da mesi sta lavorando per la redazione dei protocolli per l’attività addestrativa e per l’attività agonistica ed al loro adattamento ai sempre mutevoli scenari normativi.

La scherma, infatti, non rientra tra gli sport di contatto ed è pertanto esclusa dalla sospensione imposta all’articolo 1, punto G del Dpcm del 25 ottobre. 

Inoltre, l’attività praticata quotidianamente nelle sale scherma di tutta Italia non rientra tra quelle ludico-amatoriali, quanto tra le “sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra partecipanti alle competizioni” riconosciute di interesse nazionale nei settori professionistici e dilettantistici, dal CONI, dal CIP e dalle rispettive federazioni sportive, pertanto – secondo l’articolo 1, punto E del Dpcm del 25 ottobre “sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive federazioni sportive nazionali”.

Il gruppo di lavoro federale, già riunitosi, aggiornerà nelle prossime ore l’attuale protocollo per l’attività addestrativa alla luce delle norme dettate dal DPCM emanato quest’oggi.

“E’ un momento delicato della vita del nostro Paese e va vissuto con prudenza, attenzione e senso civico – commenta il Presidente federale, Giorgio Scarso -. Il DPCM emanato questa domenica consente alla scherma di proseguire la sua attività, non solo perché, grazie all’interlocuzione istituzionale avviata, essa non è considerata sport di contatto come erroneamente prima risultava, ma anche perché l’attività che viene svolta nelle sale è destinata alla preparazione degli atleti a partecipare alle competizioni nazionali ed internazionali, previste tutt’oggi nei calendari della stagione agonistica. Ciò è valido per tutti gli atleti di ogni categoria anagrafica, comprese quelle più giovani in quanto si tratta di attività finalizzata alla preparazione all’agonismo che viene svolta sotto il controllo di tecnici federali qualificati e nel rispetto dei protocolli. Ma – continua Scarso – il poter proseguire la nostra attività, porta con sè anche un carico di responsabilità: siamo chiamati infatti a continuare nella rigorosa applicazione di quanto previsto dai protocolli federali e soprattutto a rispettare le norme sanitarie che le autorità governative nazionali e locali emanano. Il gruppo di lavoro, che ringrazio per l’attività svolta e per la grande disponibiità che sta dimostrando, sta già aggiornando il protocollo per l’attività addestrativa, in base al mutato scenario normativo. In attesa di ciò, il mio invito al mondo della scherma – conclude il vertice federale – è quello di contraddistinguersi, ancora una volta, per una realtà capace di rispettare le regole e di rappresentare nel migliore dei modi il nostro Paese, anche attraverso piccoli gesti dettati dal senso di responsabilità civile”.

Ci auguriamo che questo provvedimento, sicuramente molto sofferto, sia l’ultima necessità per fronteggiare questa pandemia, e che dal termine di questo DPCM l’attività sportiva possa tornare ad essere fruibile nella sua interezza.
Ai nostri atleti diamo appuntamento da domani, con misure sanitarie più stringenti, che siamo certi tutti sapranno comprendere ed applicare per il bene collettivo.

“RIPARTIRE INSIEME”

Parte anche questo bellissimo progetto di SPORTIDEA, realizzato con il patrocinio della CIRCOSCRIZIONE 2, al quale il nostro Circolo ha aderito da subito con il massimo entusiasmo. Si tratta di una serie di appuntamenti in punti strategici del nostro territorio, dove gli atleti potranno esibirsi e, nel contempo, fare provare il nostro sport. Il primo appuntamento con la scherma è sabato 19 settembre presso l’Arena di Piazza Livio Bianco, con i nostri istruttori ed il materiale promozionale saremo a disposizione del pubblico dalle 15.30 fino alle 18.00, quando daremo lo spazio ad un’altra attività sportiva. A seguire, sempre con il medesimo programma, sabato 26 settembre e sabato 3 ottobre.

Tutte le attività verranno svolte seguento i protocolli sanitari del ministero, della Regione Piemonte e della Federazione Italiana Scherma.

ripartire insieme 2020 A3-01

COMUNICATO STAMPA INAUGURAZIONE ANNO 2019/20

INAUGURATA DALLE AUTORITA’ SPORTIVE DEL CONI E DELLA F.I.S. LA STAGIONE 2019-2020 DEL CIRCOLO DELLA SCHERMA RAMON FONST. DOMANI “PORTE APERTE” PER BAMBINI E RAGAZZI NELLA SEDE DEL CIRCOLO

 Oggi pomeriggio il Circolo della Scherma Ramon Fonst di Torino ha inaugurato ufficialmente la stagione 2019-2020 nella palestra di strada Castello di Mirafiori 57/3, rinnovata durante la pausa estiva. Al termine della cerimonia il Presidente del CONI Piemonte Gianfranco Porqueddu e la Presidente del Comitato regionale della Federazione Italiana Scherma Cinzia Sacchetti hanno scoperto la targa con cui la sala d’armi del Circolo è stata intitolata alla Borgata Mirafiori, dove il Circolo Ramon Fonst è nato nel 2006 e dove tuttora svolge la sua attività sportiva e di avviamento alla scherma. In precedenza, dopo i saluti istituzionali delle autorità sportive, il Presidente del CircoloPaolo Cuccu, aveva illustrato i programmi di attività per la stagione 2019-2020 e lo staff tecnico. 

Domani nella sede di via Castello di Mirafiori giornata di “Porte aperte” a tutti i bambini e ragazzi che intendono avvicinarsi alla schermaDalle 10 alle 12 bambini e i ragazzi potranno assistere insieme ai loro genitori ad un allenamento dei loro coetanei delle classi dal 2008 al 2010 che seguono i corsi del Circolo e partecipano alle gare regionali e nazionali delle rispettive categorie. Nel pomeriggio saranno impegnati negli allenamenti i ragazzi delle classi dal 2003 al 2007. Domenica 22 sarà anche possibile partecipare ad una lezione di prova. Sarà sufficiente essere accompagnati da un genitore ed essere vestiti con una tuta da ginnastica e scarpe adatte alla palestra. La durata della prova sarà di circa 60 minuti, nei quali verranno illustrati i fondamentali del fioretto e le regole principali. Al termine della lezione si potrà anche fare un vero assalto di scherma.

Per la stagione 2019-2020 il Circolo della Scherma Ramon Fonst seleziona dieci bambini delle classi 2008, 2009 e 2010 da avviare ad un corso di scherma gratuito. La selezione è già in corso e prosegue sino all’esaurimento dei posti disponibili. 

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo info@ramonfonst-scherma.it, visitare il sito Internet www.ramonfonst-scherma.it oppure contattare il Presidente del Circolo della Scherma Ramon Fonst, Paolo Cuccu, al numero di cellulare 329-8450469