Prima prova Under20 a La Spezia

La Spezia, 20 novembre 2021

Da sx: Ramon, Giancarlo e Guido Maria all'alenamento a Rapallo

Da sx: Ramon, Giancarlo e Guido Maria all’allenamento a Rapallo

Prima prova nazionale per la categoria Under20, che ritorna così alle competizioni dopo il campionato italiano dello scorso maggio a Riccione. Fuori Italia Lorenzo Andruetto, per motivi di studio, l’unico dei nostri Cadetti ad avere ottenuto la qualificazione a Montesilvano è stato Tommaso Giraudo. Il nostro alfiere si è presentato alla gara in non perfette condizioni, con un infortunio al ginocchio rimediato a poche ore dalla partenza, che l’ha parecchio limitato durante il girone eliminatorio. Dopo due assalti persi a zero, con i due più forti del girone con i quali sarebbe servita tutta la forma possibile, Tommaso piano piano riprendeva a lottare, anche se la sua scherma è stata principalmente di attesa, ed altro non poteva. Riusciva a vincere un assalto solo, un altro per a 4 per una clamorosa ingenuità, ed altri due persi solo per una situazione di inferiorità oggettiva. Giornata quindi negativa, con la gara che terminava subito, ma anche questi sono comunque passi avanti nella crescita del nostro Circolo. Comunque un risultato è stato portato a casa, la partecipazione a questa prova ha qualificato Tommaso per la Coppa Italia di categoria che si disputerà ad aprile a Adria.

Contemporaneamente alla gara di La Spezia, i nostri under14 Giancarlo Fassinotti, Ramon Socin e Guido Maria Frangioni sono andati a Rapallo per partecipare ad un allenamento con i pari età della locale società e quella di Chiavari. Per loro una bella occasione di accumulare esperienza, visto che oltretutto hanno partecipato senza avere un tecnico ad accompagnarli, e per fare crescere quella indispensabile autonomia che un atleta deve sviluppare per continuare il suo percorso di miglioramento e apprendimento del fioretto.

Ultimo appuntamento agonistico del 2021 sarà la prima prova nazionale del circuito Kinder+sport Under14 a Brescia, i prossimi 3-4-5 dicembre.

Prova Interregionale a Brescia per il GPG

Brescia, 7 novembre 2021

255220784_3027073454248206_550989136261036170_n

Il circuito del Gran Premio Giovanissimi 2021/22 (ri)parte dal Brixia Forum di Brescia. Si tratta della prima prova Interregionale, per qualificarsi al campionato italiano di Riccione 2022 e fare punti per i vari ranking di categoria. Dopo l’avvio a Riccione, coda però della stagione precedente, questa di Brescia è la prima gara con le categorie “giuste” per la stagione in corso. Sono stati 7 i nostri piccoli atleti che sono saliti sulle pedane allestite dalla società Leonessa di Brescia, tutti nella giornata di domenica dove sono state concentrate le gare di fioretto.

La prima, e per ora unica rappresentante femminile, a gareggiare è stata Francesca Andruetto, nella gara più difficile. Francesca, cat. “Ragazze” (2009) deve confrontarsi in una gara a “categorie riunite” con le più grandi della categoria “Allieve” (2008), solo nelle gare nazionali si compete a categorie separate. Un anno quindi non semplice per i 2009, che devono dare veramente molto per ottenere buoni piazzamenti. Francesca partiva con un girone non brillantissimo, terminato con 2v e 3p. Nel primo match di diretta batteva la milanese Dossi 15-9, per poi arrendersi alla cuneese Gonella, un anno più grande, per 9-15 anche se l’assalto è stato veramente tirato fino alla fine. Una buona prospettiva di miglioramento per il resto della stagione.

Appena a mezz’ora dall’esordio di Francesca, toccava salire in pedana al nostro Giacomo Nota nella categoria “Giovanissimi” (2010). Per Giacomo girone apprezzabile con 4v e 2p, peccato per la sconfitta con il savonese  De Marco, maturata all’ultimo secondo dopo un vantaggio iniziale di 3 stoccate. Giacomo saltava la prima diretta, ed approdava direttamente nel tabellone da 32, dove aveva ragione del bresciano Schinelli per 10-4. Nel match dei 16, che avrebbe aperto le porte della finale ad 8, Giacomo veniva stoppato dal milanese Trapani con identico punteggio. Come sempre Giacomo ha messo in pedana grinta e bravura, che gli sono proprie, il suo limite resta però un allenamento troppo discontinuo per fare quel salto di qualità che gli permetterebbe di essere sempre tra i primi di ogni competizione.

Ultima gara a partire, con ben 5 nostri rappresentanti in pedana, la categoria “Ragazzi/Allievi” maschile. In pedana gli “Allievi” Giancarlo Fassinotti e Ramon Soncin, ed i “Ragazzi” Francesco Garau, Vincenzo Laera e Guido Maria Frangioni. Tra tutti è il più piccolo Vincenzo a fare il miglior girone, con 4v e 1p, compresa la vittoria sul cuneese Bragoli, che fino ad oggi lo aveva sempre battuto. Dietro di lui si è piazzato Ramon con 4v e 2p, Giancarlo con 2v 3p, Guido Maria 2v 4p e Francesco 1v 4p. Nel primo giro di eliminazione diretta, il tabellone da 128 atleti, tutti i nostri atleti passavano agevolmente. Francesco batteva 15-8 il monzese Debellini, Guido Maria 15-8 sul bresciano Frassine, Giancarlo, Vincenzo e Ramon erano ammessi di diritto al turno successivo. Avere tutti nei 64 è già stato un primo passo per questo gruppo. Nel tabellone da 64 cadevano Francesco, opposto al n.1 del tabellone Arcaini per 5-15, Ramon sconfitto dal bresciano Rizzato 6-15, e Guido Maria che veniva travolto dall’altro bresciano Rossi 3-15. Passava Vincenzo, che in un assalto dominato dalla grande voglia di vincere del nostro, aveva ragione del mancino monzese Zoia per 15-13, capolavoro di Giancarlo, che disputava sicuramente il più bell’assalto da quanto gareggia, che eliminava con un roboante 15-2 il n.19 del tabellone Charpentier. Purtroppo, la gara per tutti terminava nel tabellone da 32, con Vincenzo sconfitto per 6-15 dal monzese Cazzani, e Giancarlo battuto 8-15 dal milanese Zarrilli.

Nel complesso non è stata una brutta gara da parte dei nostri ragazzi, anzi. Possiamo certamente dire che ci sono state più cose positive che negativa, e questo aldilà del risultato finale dei singoli. Per la prova nazionale di Brescia, ma questa volta in altra sede, si partirà da quanto buono fatto vedere in questa gara, e si lavorerà molto sull’approccio mentale all’allenamento e alla competizione, punto in cui siamo ancora un passo indietro rispetto ai nostri competitori. Appuntamento al primo fine settimana di dicembre, sempre più carichi!!!

Riassunto dei piazzamenti

Francesca Andruetto 26° / 43 partecipanti

Giacomo Nota 12° / 49 partecipanti

Vincenzo Laera 20° / 79 partecipanti

Giancarlo Fassinotti 32° / 79 partecipanti

Soncin Ramon 36° / 79 pafrtecipanti

Guido Maria Frangioni 59°/ 79 partecipanti

Francesco Garau 62° / 79 partecipanti

La gallery fotografica della gara di Brescia

 

RICCIONE: GRAN PREMIO GIOVANISSIMI 2021

Riccione, 9-11 ottobre 2021

Francesca impegnata nell'ultimo assalto con la jesina Fattori

Francesca impegnata nell’ultimo assalto con la jesina Fattori

Cominciano le gare della stagione 2021/22 con l’ultima gara della stagione precedente. In epoca covid può capitare anche questo. Ovviamente uno slittameno di mesi ha ovviamente mischiato le carte rispetto ad una gara che, normalmente, veniva disputata come chiusura della stagione Under14 a maggio. Ma le condizioni particolari lo sono state per tutti i partecipanti, mettendoli comunque nelle medesime condizioni di partenza.

Abbiamo avuto 9 atleti presenti nelle varie categorie, sui 12 che si erano originariamente qualificati per i Campionati Italiani dei più giovani. Nella categoria “Maschietti”, i nati nel 2010, il nostro Giacomo ha concluso la competizione al 79° su 120 partecipanti da tutta Italia. Il girone della prima fase lo ha visto portare a casa 2 vittorie e 3 sconfitte. Nel primo match del tabellone di eliminazione diretta incontrava l’aglianese Tortora, che lo estrometteva dalla competizione con il punteggio di 10-5

Nella categoria “Giovanissimi”, nati nel 2009, abbiamo avuto ben 4 atleti in pedana. Tra i maschi il miglior piazzamento lo ha conseguito Vincenzo Laera, con il suo 47° posto su 108 partecipanti, alle sue spalle Guido Maria Frangioni 64° e Francesco Garau 77°. Vincenzo ha chiuso la prima fare a gironi con 4 vittorie e 2 sconfitte, vincendo la prima diretta con il livornese Maneschi prt 7-6, e venendo poi sconfitto alla seconda dal salernitano Cammarota. Guido Maria nel girone ha raccimolato solo 1 vittoria, riuscendo però a vincere la prima diretta 10-9 sul bressanese Carnovali, venendo poi sconfitto al turno successivo dal rappresentante di Conegliano Zambon. Francesco chiudeva il girone con 2 vittorie e 4 sconfitte, e cedeva poi al primo assalto di diretta con l’anconetano Gambitta per 10-4.

Nelle “Giovanissime”, l’unica nostra rappresentante al femminile Francesca Andruetto, chiudeva la gara al 31° posto su 61 partecipanti. Fracesca chiudeva la prima fase con 2 vittorie e 4 sconfitte, poi nel primo match di diretta aveva ragione per 10-6 della mancina romana Mannucchi, per poi cedere 4-10 davanti alla jesina Fattori, n.1 della sua categoria.

Nella gara “Ragazzi”, i nati nel 2008, in gara c’erano i nostri Giancarlo Fassinotti e Ramon Soncin, rispettivamente classificatisi 84° e 39°  su 113 partecipanti. Ramon chiudeva il girone con 4 vittorie e 2 sconfitte, nel primo assalto della diretta eliminava il materano Casamassimo per 15-9, veniva però a sua volta estromesso dalla gara al turno successivo dal pisano Barsotti per 15-3. Giancarlo si stoppava già nel primo assalto del tabellone da 128, sconfitto dal mestrino Vianello per 15-8.

Nell’ultima categoria dei più grandi, gli “Allievi” nati nel 2007, in gara Luca Juravle e Leonardo Naddei. Luca si classificava al 39° posto su 84 partecipanti, grazie ad un girone con 4 vittorie e 2 sconfitte, che gli permetteva di saltare l’assalto del tabellone da 128, in quello da 64 veniva eliminato 14-15 dal laziale Merlino. Leonardo non riusciva a vincere nessun assalto nel girone, e veniva eliminato nell’assalto del tabellone da 128 dal moglianese Gambarotto 15-3.

Prossima gara per i nostri Under14 sarà la prova interregionale del 5-6 novembre, mentre la prossima nazionale, la prima dopo la sospensione nel febbraio 2020, sarà a metà dicembre a Brescia

Termina la stagione 20/21, ripercorriamola con i nostri podi

Bressanone, 26 giugno 2021

Lavinia ai piedi del podio nella cat.2

Lavinia ai piedi del podio nella cat.2

Con la gara di oggi a Bressanone, i Campionati Italiani Master, si è conclusa ufficialmente la stagione agonistica 2020/21. Oggi la nostra unica partecipante Lavinia, ha ottenuto un lusinghiero 5° posto, fermandosi così ai piedi del podio. Peccato perchè dopo un girone con una sola sconfitta, sembrava potessere essere la giornata buona per aggiornare la statistica delle medaglie, ma una esperta avversaria cinese ci ha negato questa soddisfazione. Resta comunque una buonissima prova, visto che è la prima volta che Lavinia centra un ingresso nella top8 di un Campionato Italiano.

Da oggi l’attenzione del mondo sportivo sarà rivolta verso le Olimpiadi di Tokio, rimandate dallo scorso anno per i noti fatti. Per la scherma le competizioni saranno dal 24 luglio al 2 agosto. La nazionale italiana ha qualificato tutte e sei le squadre, avrà quindi il massimo possibile degli atleti in gara, e quindi anche delle possibilità di medaglia. Per il fioretto le gare individuali sono programmate per il 26 luglio fioretto femminile e per il 27 luglio quello maschile, le due gare a squadre saranno il 30 luglio quella femminile ed a chiudere il 2 agosto quella maschile. Come sempre attendiamo grandi risultati dai nostri rappresentanti, ricordiamoci sempre che la scherma è lo sport più medagliato alle Olimpiadi del nostro paese, e anche questa volta siamo certi terrà fede a questo ambito record.

Anche la nostra stagione, concentrata negli ultimi due mesi, ci ha portato podi e medaglie, oltre a ben 21 piazzamenti nella top8, è mancata solo la vittoria, che però nulla toglie alle ottime prestazioni di tutti i nostri atleti. Essere stati presenti in ben 13 occasioni sul podio tra argenti e bronzi, per altro con 10 atleti diversi, non è comunque un bottino da poco, per una Circolo in costante crescita agonistica come il nostro.

Rivediamo assieme, con una photogallery queste bellissime medaglie, partendo dalla prima, ottenuta a febbraio da Luca a Brescia, fino alle ultime del Campionato Regionale Assoluto a Torino :

Torino – 2a prova Interregionale GPG

Torino, 12/13 giugno 2021

Un momento della gara Giovanissimi, in uno scatto del nostro fotografo Stefano Marelli

Un momento della gara Giovanissimi, in uno scatto del nostro fotografo Stefano Marelli

Seconda e ultima gara Under14 della stagione federale, anche questa volta in palio punti utili per la qualificazione al Gran Premio Giovanissimi di Riccione, che si svolgerà a partire dal 13 ottobre prossimo. Giornata dalle condizioni proibitive quella al palazzetto Le Cupole di Via Artom a Torino, con temperature sahariane per tutte e due le giornate, e gli atleti messi a dura prova. Alla fine però ne siamo venuti fuori bene, con tre atleti a podio e altri cinque che hanno concluso nella top8 della propria categoria, su 11 partecipanti è una prova eccellente.

I podi sono arrivati da Giacomo Nota, che conferma così l’ottima prova di Collegno, nella categoria Maschietti (2010), cioè quella di esordio nel mondo agonistico della scherma. Sempre tra i più piccoli, ma questa volta nella categoria Bambine podio confermato anche per Amanda Traverso. Primo podio della carriera invece per Guido Maria Frangioni, nella categoria Giovanissimi (2009), che riscatta così la prova opaca di Collegno, e si mette al sicuro per la partecipazione a Riccione, dove certamente ci saranno anche i compagni di squadra Vincenzo Laera, che è giunto al 6° posto, e Francesco Garau, che sconfitto nel derby da Vincenzo termina all’11° posto la sua competizione. Nei top8 tripletta per i nostri atleti nella categoria Ragazzi/Allievi (2008/2007): 5° posto per Lorenzo Macera, 6° per Leonardo Naddei e 7° per Luca Juravle, nella stessa gara 11° posto per Giancarlo Fassinotti e 13° per Ramon Soncin. Sfortunata prestazione per Francesca Andruetto tra le Giovanissime, che termina con un infortuo e conseguente ritiro. Stessa sorte, per la verità, è toccata anche a Luca, già presentatosi alla gara con una gamba sola, visto che l’altra era stata vittima di un infortunio, ma visti i regolamenti di quest’anno sulla partecipazione al GPG finale, meglio tutelarsi con un piazzamento e successivo ritiro.

Non è stata nel complesso un prova fortunata, alcuni hanno subito forse troppo la tensione di una gara dove bisognava fare risultato, al contrario del recente passato dove bastava la semplice partecipazione per accedere alla fase finale. Quest’anno, causa covid, la Federscherma ha dovuto mettere un limite numerico alla partecipazione, è stata quindi la prima gara “vera” della carriera. Abbiamo avuto due ritiri di atleti che nella prima prova erano andati a podio: Luca, come detto, è stato stoico nel piazzarsi tra i primi otto, ma lì abbiamo dovuto mettere fine alla competizione, per non rischiare infortuni più seri, mentre Francesca ha affrontato la gara troppo nervosa, e l’infortunio ha contribuito in peggio sicuramente. Lorenzo ha dato veramente tutto, davanti ad un avversario sempre a podio in queste gare come il ligure Polenghi, così come anche Giacomo che ha perso a sua volta da un giovane schermitore ligure, entrambi hanno pagato la bassa partecipazione agli allenamenti, che li ha limitati oltre i giusti meriti degli avversari.

Ora ci concentriamo sulla parte di allenamenti estivi, che per gli under14 sono parte fondamentale nella preparazione per Riccione, al quale siamo fiduciosi parteciperanno tutti (incrociamo le dita), a breve sapremo con certezza.

Foto Gallery della competizione