Da settembre ripartono le lezioni di prova

Dal 19 settembre ripartono le lezioni di prova per i nostri corsi di avviamento di fioretto e spada. Potranno provare gratuitamente tutti i bambini e ragazzi nati dal 2006 al 2014. Per giorni e orari potete contattare il numero 329.8450469 oppure email info@ramonfonst-scherma.it

 

Senza titolo-1

Assemblea Ordinaria dei Soci 2022

downloadGentili Soci, ricordiamo a tutti che come prevede lo Statuto del Circolo della Scherma Ramon Fonst A.S.D., anche quest’anno avremo l’assemblea dei soci, momento di vita associativo fondamentale, al quale preghiamo tutti di essere presenti. Potremo riunirci nella nostra sede di allenamento, ma dobbiamo seguire alcune norme come da protocollo covid19, ed in particolare:

  • Potrà essere presente il socio maggiorenne, oppure UN SOLO rappresentante del socio minorenne, il cui nominativo deve essere comunicato precedentemente;
  • Sarà obbligatorio tenere la mascherina (almeno FFP1) per tutta la durata della permanenza nella struttura;
  • Non verrà rilevata la temperatura ma bisogna presentarsi senza avere nessun sintomo riconducibile all’infezione da covid19;
  • Occorre avere con se il GREEN PASS RAFFORZATO in corso di validità.

All’ingresso verrà indicata la sedia presso la quale sedersi per tutta la durata dell’assemblea, non sarà possibile cambiare posto.

Fatta questa doverosa premessa, vi comunico che il Presidente Pro-tempore M° Paolo Cuccu indice l’Assemblea Ordinaria Annuale dei Soci, in prima convocazione il giorno venerdì 8 aprile  2022 alle ore 06.00 e, non raggiungendo il numero legale, in seconda convocazione sabato 9 aprile 2022 alle ore 18.00 presso la sede sportiva del Circolo in Strada Castello di Mirafiori, 57/3 – Torino. – per discutere e deliberare il seguente ordine del giorno:

  1. Relazione del Consiglio Direttivo sull’attività dell’anno 2021 e sua approvazione;
  2. Esame ed approvazione del rendiconto finanziario per l’esercizio 2021;
  3. Programma della parte conclusiva della stagione corrente, con riferimento a:
    1. Partecipazione alle ultime prove di qualificazione di tutte le categorie;
    2. Partecipazione per gli aventi diritto al Gran Premio Giovanissimi di Riccione;
    3. Utilizzo spogliatoi e docce fino a fine stagione.
  4. Presentazione della stagione sportiva 2022/23, con riferimento a:
    1. Nuova programmazione di orari e giorni degli allenamenti settimanali;
    2. Norme di utilizzo di per spogliatoi, docce e armadietti;
    3. Quote sportive;
    4. Regolamento di utilizzo del materiale di proprietà del Circolo;
    5. Regolamento di partecipazione alle competizioni;
    6. Attività di inizio stagione:
  1. Camp di Lizzano;
  2. Camp pre-stagionale in sede.
  1. Varie ed eventuali.

Richiamiamo ai soci le norme del nostro statuto in materie di partecipazione e diritto di voto. In particolare si ricorda che le eventuali deleghe devono essere compilate, firmate e consegnate dal delegato prima dell’inizio dell’assemblea, le deleghe espresse a voce o con messaggi sui social non hanno nessun valore legale e pertanto non potranno essere prese in considerazione ai fini della rappresentazione durante l’assemblea.

Articolo 8 – ASSEMBLEA

8.3. Hanno diritto ad intervenire all’Assemblea tutti gli Associati maggiorenni tesserati alla FIS ed in regola con il pagamento delle quote sociali e che risulteranno iscritti in data precedente alla chiusura dell’esercizio Ogni Associato ha diritto ad un voto in Assemblea e può farsi rappresentare da altro Associato mediante delega scritta. Ciascun Associato non potrà, comunque, rappresentare più di un Associato.

Articolo – 15 – Il rendiconto economico finanziario

  1. Il consiglio direttivo redige il rendiconto economico finanziario dell’associazione da sottoporre all’approvazione assembleare.
  2. Il rendiconto deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale ed economico-finanziaria della associazione, nel rispetto del principio della trasparenza nei confronti degli associati.
  3. Lo stesso deve essere messo a disposizione di tutti gli associati presso la sede dell’associazione almeno otto giorni prima dell’assemblea ordinaria.

Ricordiamo inoltre che a norma del nostro statuto, articolo 4 comma 3: I genitori, rappresentanti del socio minorenne, possono partecipare alle assemblee senza diritto di voto.

Qualora un genitore di un socio minorenne desideri votare in rappresentanza di esso, dovrà tesserarsi alla Federazione Italiana Scherma per la stagione in corso, al costo di Euro 10,00.

IL GIORNO DELLA MEMORIA A MIRAFIORI SUD

27 gennaio 2022
20220127_111727Le Pietre d’Inciampo sono oramai conosciuti strumenti di ricordo di quella immane tragedia che fu la Shoah, la folle pianificazione dell’annientamento di una etnia. Le più conosciute sono nella zona centrale della città, e nei quartieri immediatamente limitrofi, che durante la seconda guerra mondiale rappresentavano già la periferia della città. Soffermadosi su alcune, si scopre che la strage nei campi di sterminio non coinvolse solo gli ebrei, gli zingari, gli omosessuali, gli infermi, ma anche gli oppositori politici, i soldati che non vollero aderire alla Repubblica Sociale, i partigiani e anche i loro familiari. Proprio a quest’ultima categoria appartiene la pietra posta in Via Onorato Vigliani, all’altezza del civico 172. Allora, nel 1943, il civico era il 710, ed era al appena fuori l’area dell’Aeroporto di Mirafiori (una immagine di Google Heart può dare una idea di come fosse allora la zona). Una parte del complesso è oggi corrispondente al Parco Colonnetti, la zona degli Hangar è quella dove oggi ci sono i capannoni industriali e il monumento che ricorda questa struttura posto su dei ruderi. Un’altra parte è stata assorbita dalla costruzione delle case volute dala giunta Novelli alla fine degli anni ’70, e quindi oggi difficile immaginare la topografia della zona. Allora non c’era il palazzo odierno, ma un lungo cascinale (cascina De Vecchi), utilizzato prima come latteria poi abbandonato, strasformato in abitazioni. Qui abitava la famiglia Roncaglio, originaria di Soncino, in provincia di Cremona. Il capo-famiglia Giovanni Ronaglio, dovette trasferirsi a Torino perchè indesiderato per motivi politici. Dopo l’armistizio aderì ai SAP, assieme al fratello, alla moglie di lui, ed al giovanissimo figlio Alessandro compivano atti di sabotaggio sugli aerei tedeschi del vicino aeroporto. Nel loro gruppo di resistenza riuscì ad infiliutrarsi una spia fascista, che ottenute le informazioni necessario denunciò tutti alle autorità tedesche. L’alba del 14 gennaio 1945 fu in giorno della retata. I mezzi dei nazifascisti si fermarono davanti al portone d’ingresso del cascinale, e entrarono a portare via sia Giovanni che il figlio Alessandro, nei giorni successivi furono presi anche tutti gli altri appartenenti a questo gruppo, che inutilmente provarono a nascondersi. Dopo un processo sommario, Giovanni venne condannato a 20 anni, il figlio Alessandro venne assolto per insufficenza di prove (il giudice ebbe forse pena di un ragazzino tanto giovane), mentre lo zio Luigi venne fucilato al poligono del Martinetto. Nonostante la sentenza, per padre e figlio si aprirono lo stesso prima le porte del famigerato Hotel Nazionale, sede torinese della Gestapo, poi quelle dei vagoni piombati per essere deportati a Mauthausen. Da qui Giovanni venne poi trasferito al sottocampo di Gusen, tristemente noto come “L’inferno degli inferni”, nel quale morì, diventando assieme a tanti altri cenere nel vento. Il figlio miracolosamente sopravvisse a 106 giorni di torture, fame, lavoro formato, sporcizia, malattie, morte, e tornò a Torino, dalla sua mamma. Da allora, fino allo scorso 30 maggio, a fatto opera di ricordo, parlando con i giovani e con chiunque lo intervistasse per conoscere la sua triste storia. Ci ha lasciato anche un libro di memorie, breve e asciutto, quasi una cronistoria di quei maledetti 106, dal titolo “106 giorni, Un ragazzo di 17 anni deportato a Mauthausen”. Scritto in modo diretto, una narrazione di eventi senza retorica, senza odio, solo con il desiderio di lasciare una testimonianza di quanto è successo, e può ancora succedere.

Programma allenamenti per le festività natalizie 2021/22

OIPPer prima cosa vogliamo augurare a tutti i nostri atleti, ed alle loro famiglie, di passare un sereno Natale ed un felice inizio di nuovo anno. Quindi vogliamo comunicare a tutti quale sarà il programma degli allenamenti per il periodo delle festività.:

Lunedì 20 e Martedì 21 dicembre ci sarà la consueta attività addestrativa, mentre Mercoledì 22 dicembre, l’allenamento sarà per tutte le categorie.

Da Giovedì 23 a Domenica 26 dicembre la palestra sarà chiusa

Lunedì 27 e Martedì 28 dicembre attività normale, Mercoledì’ 29 ci sarà allenamento per tutte le categorie con gli orari consueti.

Da Giovedì 30 dicembre a Domenica 2 gennaio la palestra sarà chiusa.

Nei giorni del 3-4-5- gennaio 2022 saremo impegnati nel nostro WORKSHOP con l’atleta pisano Tommaso Chiappelli.

Giovedì 6 gennaio palestra chiusa, Venerdì 7 gennaio apertura con solito orario e programma.

Da Lunedì 10 gennaio ripresa dell’attività ordinaria.

IL CIRCOLO CERCA UN NUOVO ISTRUTTORE

Schermata-2017-02-14-alle-20.32.40-640x452Il Circolo della Scherma Ramon Fonst ricerca un nuovo istruttore o istruttrice, da inserire nel proprio organico. La società è monoarma, e l’arma praticata è il fioretto, ma la persona che stiamo cercando non deve obbligatoriamente avere un passato in questa specialità, anche se ovviamente costituisce un fattore importante, siamo disponibili anche a fare crescere un nuovo tecnico per questa arma. Quello che si richiede è di avere fatto scherma a livello giovanile, in quanto il settore di maggiore impegno sarà quello dell’Under14 e dei corsi di avviamento, anche se in base alle capacità non è escluso anche un impegno con le categorie superiori. L’aspirante tecnico dovrà avere almeno il titolo di abilitazione di primo livello. L’impegno per questa stagione sarà di 2 giorni alla settimana, e la disponibilità ad accompagnare alle competizioni Under14 e Under10 che dovessero essere calendarizzate. Naturalmente è richiesto un periodo di prova, dove saranno valutate le effettive competenze e la capacità di lavorare in team sotto la guida del Direttore Tecnico.

Chiunque fosse interessato può inviare una email a : info@ramonfonst-scherma.it