Novara: doppio titolo regionale per Lorenzo. Monza: Luca 8°

Novara/Monza 9-10 novembre 2019

La premiazione di Lorenzo a Novara

La premiazione di Lorenzo a Novara

Intenso fine settimana di gare, con i nostri ragazzi più grandi impegnati sabato 9 a Novara, per i Campionati Regionali Cadetti/Giovani, e domenica 10 a Monza con il 14° Trofeo d’Autunno.

A Novara sono stati 4 i nostri ragazzi che hanno partecipato al primo campionato regionale della stagione: Marco, Gabriele e Filippo, tutti Cadetti del 2005, e Lorenzo che nella stessa categoria è al secondo anno essendo del 2004. Di fronte non solo i pari categoria piemontesi, ma anche gli atleti appartenenti ai tre anni della categoria superiore dei Giovani. Nel girone del primo turno la nostra squadra si dimezzava. Marco perdeva tutti i suoi assalti, mentre Fiippo riusciva a vincerne solo uno. Per entrambi una giornata storta, che li estromette subito dai giochi per le medaglie. Lorenzo “macchiava” la sua gara con un brutto ultimo assalto del girone, ma riusciva ugualmente a piazzarsi al n.2 del tabellone di diretta, grazie alle sue precedenti 5 vittorie. Chiudeva con il conto vittorie/sconfitte in pari Gabriele, che si collocava al n.9 del secondo turno. Nella prima diretta, lo stesso Gabriele faticava all’inizio a capire la giusta tattica da adottare contro il suo avversario, l’astigiano Bielli, poi però si portava in vantaggio e riusciva a chiudere 15-11. Nell’assalto che poteva valere il podio, non riusciva a trovare il bandolo della matassa, venendo sconfitto 7-15, chiudeva comunque con un positivo 8° posto. Lorenzo invece trovava il chivassese Fuoco, che dimostrava una bella grinta, cercando in ogni modo di mettere in difficoltà il nostro atleta. Nonostante un vantaggio di 10-3, Lorenzo non chiudeva subito, lasciando all’avvarsario una rimonta che dimezzava lo svantaggio. Ritrovava però la verve iniziale, chiudendo poi con un 15-8 a suo favore. Più agevole la semifinale, dove Lorenzo affrontava il pinerolese La Cava, a cui infliggeva un perentorio 15-6. In finale l’assalto più difficile con il torinese Rota, nel quale Lorenzo doveva anche sopportare i crampi, tanto da avere necessità dell’intervento del medico. Lorenzo stringeva i denti, e anche se subiva ben 5 stoccate consecutive dell’avversario, andando sotto 4-6, reagiva e combatteva, rimontando e portandosi in vantaggio a suo volta. Brivido finale, quando in vantaggio 14-10 subiva la rimonta dell’indomito avversario, e solo all’ultimo punto poteva esplodere la sua gioia, e quella di di tutta la squadra, che non ha smesso un attimo di fare il tifo. Per Lorenzo, Cadetto, è arrivato il titolo piemontese della sua categoria, e anche quello della categoria superiore, avendo vinto la competizione.

la premiazione di Luca a Monza

la premiazione di Luca a Monza

Domenica si viaggiava fino a Monza per la gara della categoria Ragazzi/Allievi (2006-2007), una buona occasione per mettersi alla prova in una competizione, e migliorare in vista delle prossime gare ufficiali. Come tradizion, qualcuno è rimasto out per qualche infortunio, ma sono stati comunque 3 i nostri ragazzi in gara: Matteo, unico Allievo dei nostri, Lorenzo e Luca. Questi ultimi due sono della categoria Ragazzi, ed ancora non hanno del tutto assimilato il passaggio di categoria dallo scorso anno. In particolare Lorenzo, reduce anche da una stagione costellata di infortuni, dove si è potuto allenare molto poco, e questo purtroppo lo sta pagando caro. Per lui primo turno con solo 2 vittorie e 4 sconfitte. Nonostante questo una gagliarda prestazione del primo assalto del tabellone da 32 gli consentiva di eliminare il n.12 Giordano, di Busto, per 14-12, e accedere al turno successivo. Qui però era troppo avanti per lui il bergamasco Redondi, che lo eliminava con un secco 15-3. Per Lorenzo 14° posto finale, che lo aiuterà a recuperare il tempo perduto, a patto che quest’anno riesca a essere costante negli allenamenti. Stesso punto della gara anche per Matteo, anche lui reduce da una stagione ricca di infortuni e parca di allenamento, tanto che quest’anno è riuscito a rientrare in palestra solo ai primi di ottobre. Con un mese di lavoro serio nelle gambe, non si potevano chiedere miracoli. Girone onesto, con 3 vittorie e 2 sconfitte, nella prima diretta sconfiggeva il rappresentante di Bresso Lattuada per 15-10, un match un po’ troppo sofferto a dire il vero, ma comunque portato a casa. Nell’assalto successivo incappava nel gallaratese Bonardi, che perderà il titolo solo per 1 punto in finale, con il quale se la giocava quasi fino in fondo, perdendo 10-15. Per Matteo, oltre naturalmente ad un lavoro tecnico, servirà anche imparare a dominare i nervi, che troppo spesso lo tradiscono nei momenti cruciale degli assalti. Meglio di tutti Luca, che si piazzava all’8° posto finale. Girone dove qualcosa non ha funzionato alla perfezione, con Luca che vinceva i primi 4 assalti, per cedere negli ultimi due più sul piano nervoso che schermistico. La prima diretta volava via con un facile 15-1, e anche la seconda era sua con il lombardo Nitti a cui infliggeva un netto 15-8. Nel match successivo, con l’atleta di bresso Villa, riedizione della vittoriosa finale dello scorso anno, Luca non riusciva mai ad entrare nel match. L’avversario prendeva da subito il sopravvendo, andando facilmente in vantaggio di tanti punti, e chiudendo poi per 15-8. Luca deve ancora crescere, sia dal punto di vista fisico, spesso patisce gli avversari più strutturati, ma anche nella testa, imparando a gestire la tensione che inevitabilmente fa parte della gara di chi vuole arrivare sul podio.

Chiudiamo un fine settimana positivo, con il successo di Lorenzo Andruetto a Novara, l’8° posto di Luca a Monza e di Gabriele a Novara, ed i piazzamenti al 11° e 14° posto di Matteo e Lorenzo Macera a Monza. Prossima fermata il 24 novembre a Brescia per l’International Fencing Challenge U14.

Primo titolo della stagione per i Ragazzi/Allievi

Occhieppo, 29 settembre 2019

La nostra squadra campione piemontese, da sx: Tommaso, il maestro Paolo, Luca, Lorenzo e Leonardo

La nostra squadra campione piemontese, da sx: Tommaso, il maestro Paolo, Luca, Lorenzo e Leonardo

Non potevamo aprire meglio la stagione agonistica 2019/20. Nei pressi di Biella si sono disputati i campionati regionali per le categorie Ragazzi/Allievi (2007-2006), ed il nostro Circolo con Tommaso (capitano), Luca, Lorenzo (al rientro dopo un lungo infortunio) e il nostro nuovo acquisto Leonardo, ha centrato la vittoria nel fioretto maschile. Giornata lunga, nonostante le poche squadre presenti, e la sfida si è poi risolta in un doppio confronto con i pari categoria del Club Scherma Torino. Abbiamo preparato questa gara nelle ultime due settimane, con simulazioni tra la squadra dei nostri atleti, e squadre formate da Cadetti, quindi di età superiore.

Negli allenamenti dei giorni precedenti la competizione, oltre naturalmente a provare quelle che sono le azioni di scherma, abbiamo anche sperimentato le diverse sequenze possibili nell’ordine degli assalti, con i nostri Cadetti che si sono ben volentieri prestati sia nelle diverse combinazioni, che cercando di imitare la scherma dei nostri possibili avversari. Tutto è stato provato minuziosamente, perchè dopo lo scorso anno in cui tornammo dalle gare regionali a squadre con la bocca asciutta, questa volta i ragazzi volevano non solo la rivicita, ma proprio il titolo. E sappiamo quanto la motivazione, la coesione e la determinazione siano armi fondamentali per vincere una gara. Ovviamente poi la pedana della gara ha dato il suo contributo, perchè la tensione crea sempre una variabile impazzita che può mandare all’aria ogni piano ben congegnato.

Non pensavamo certo di vincere facile, anzi, visto il valore degli avversari era in preventivo anche una possibile sconfitta, ma rispetto allo scorso hanno i nostri ragazzi sono cresciuti tantissimo non solo tecnicamente, ma come gestione dell’emotività e soprattutto con gruppo, che oramai possiamo definire granitico. Già nella prima fase a girone il match è stato equilibrato nel punteggio finale, risolto a nostro fare 45-44, ma con un andamento delle varie frazione da sconsigliare ai malati di cuore. In particolare l’ultimo assalto dove Tommaso si faceva recuperare ben 7 stoccate di vantaggio, prima di piazzare quella decisiva. Nel secondo incontro, quello che valeva il titolo, la partenza è stata decisamente in salita, con i nostri arrivati sotto 5-16, a -11 dagli avversari. L’anno scorso si sarebbero sgratolati, quest’anno no. Assalto dopo assalto hanno prima diminito lo svantaggio, poi hanno impattato, fino a trovarsi addirittura sopra di 5 botte. Gli utlmi due assalti hanno però messo di nuovo in equilibrio il match, portato alla nona ripresa sul 39-38 per noi. Memore dell’assalto prima, questa volta Tommaso affrontava con maggiore calma l’assalto, che però sembrava prendere la strada dei nostri avversari quando ci siamo trovato sotto 42-43. Il capolavoro era qui: i genitori in tribuna (fantastici) non hanno smesso un attimo di incitare i ragazzi, la panchina si esaltavaad ogni botta, ed un grande Tommaso infilava le tre stoccate consecutive che ci portavano al titolo! Finale con sorrisi, abbracci e tanta felicità per tutti noi, ma anche un grande riconoscimento al valore di avversari che hanno ceduto entrambe le volte solo per un punto. Abbiamo preparato al massimo questa sfida, e la pedana ci ha dato ragione………..C’moooooon Ramon!!!!

p.s. a breve sul nostro canale Youtube saranno disponibili i video della finalissima

GPG Torino : Luca nuovo campione piemontese dei Giovanissimi

Torino, 26 gennaio 2019

Veduta del campo gara durante l'allestimento del venerdì

Veduta del campo gara durante l’allestimento del venerdì

Giornata sicuramente tra quelle più belle della storia del nostro Circolo. Dopo 9 anni esatti la nostra società è tornata ad ospitare una manifestazione federale: la 2° prova regionale GPG di fioretto e spada, assieme al campionato regionale assoluto di spada. L’organizzazione ha meritato un 9 pieno: palazzetto adeguato ad accogliere gli oltre 300 atleti presenti ed i loro accompagnatori con 2 tribune da 700 posti a sedere, parterre che poteva contenere ben più delle 14 pedane installate, consentendo così ad arbitri ed atleti un abbondante spazio di manovra. I due punti di ristoro interni hanno garantito dal primo mattino a tutti di potere sorbire uno dei 23 tipi di caffè offerti, ed un punto esterno anche di pranzare. L’impeccabile servizio d’ordine alle porte di accesso all’area gara, con 1/2 volontari ad ognuno dei 4 punti, ha permesso di tenere il campo di gara costantemente sgombro dagli spettatori troppo invadenti. A tutti i concorrenti è stato consegnato un ricco pacco gara con maglietta e merendine offerte dalla Ferrero e pregiato olio d’oliva della ditta Ferrari. I premi per i primi 8 di tutte le gare sono stati invece sponsorizzati dalla Banca di Asti e dalla ditta Nuova MGV Group di La Loggia. A completare il tutto la facilità di raggiungemento del luogo, in prossimità dell’uscita autostradale di Stupinigi, e l’ampia possibilità di parcheggio gratutito davanti all’ingresso. Unica pecca il tilt dell’impianto microfonico il sabato mattina, immediatamente sostituito con un altro in perfetta efficenza. Ma nonostante questo il prossimo anno cercheremo di migliorarci ancora, perchè c’è sempre qualcosa che può essere fatto meglio.

Premiazione della categoria Giovanissimi

Premiazione della categoria Giovanissimi

Non da meno i risultati delle competizioni non hanno deluso le aspettative, anche perchè queste gare assegnavano ad ogni vincitore anche il titolo di campione regionale della specialità. Non possiamo che partire dal nostro risultato più importante, il titolo vinto nella categoria “Giovanissimi” (2007) da Luca Juravle. Gara impegnativa soprattutto per la presenza del n.5 d’Italia della categoria Jacopo Poggio, favoritissimo per il successo finale. Al termine dei gironi Luca vinceva tutti i suoi assalti, Lorenzo veniva sconfitto solo da Poggio, non senza però avere dato parecchio filo da torcere al suo avversario. entrambi saltavano il primo giro, e nel secondo incontro vincevano facilmente con il torinese Naddei Luca e con l’astigiano Pirolo Lorenzo. In semifinale si aveva lo scontro fratricida tra i nostri due, che si risolveva con un risicato 10-8 in favore di Luca. La finale era, come previsto, contro il mancino torinese. Luca non dava spazio al suo avversario, e dopo un inizio fatto di botta e risposta tra i due, infilava un filotto di cinque stoccate consecuitive che lo portavano sul 7-2. Incontro poi senza più storia, con Luca che realizzava una serie micidiale di parate che frustravano le velleità di rimonta dell’avversario. Il risultato finale di 10-5 dice tutta la differenza che c’è stata nell’assalto. Bella la foto della premiazione con due nostri atleti sul podio, ma questa volta anche sul gradino più alto. Il video dell’ultimo punto di Luca

Premiazione della categoria Ragazzi/Allievi

Premiazione della categoria Ragazzi/Allievi

Bene anche i nostri atleti più grandi della categoria “Ragazzi/Allievi” (2006-2005). Due si sono piazzati tra i primi otto: Tommaso, in costante conferma, al 6° posto e Matteo, al rientro dopo essere rimasto fermo un mese per l’infortunio occorsogli alla gara a squadre, al 7° posto. Entrambi sono del 2006 ed hanno quindi ancora due GPG da disputare, e questo fa ben sperare per il futuro. Bravissimo Marco, che centra il primo risultato della carriera cogliendo un significativo 9° posto, speriamo sia solo l’inizio di un 2019 che posso andare in crescendo. Rimane un po’ deluso Gabriele, che paga un girone sfortunato con ben tre match persi per un solo punto, come a Gorle incontra Tommaso, ma questa volta è lui ad essere eliminato, terminando al 12° posto. Più indietro Filippo, che dovrà lavorare nei prossimi mesi soprattutto sulla tenuta mentale, solo diventando più determinati si possono cogliere i risultati sperati.

Premiazione della categoria Maschietti

Premiazione della categoria Maschietti

Buone notizie anche dei più piccoli della categoria “Maschietti” (2008). Ramon centra un bel 6° posto, che con una maggiore determinazione nell’assalto dei quarti di finale avrebbe anche potuto tramutarsi in podio. Giancarlo, alla primissima gara della sua carriera, supera la prima eliminatoria e si classifica all’8° posto. Per lui un buon inizio che gli darà fiducia per migliorarsi sempre di più. Per Ramon e Giancarlo l’obbiettivo resta il campionato italiano di Riccione, dove dovranno impegnarsi molto per superare il taglio dopo i due turni di girone.

Premiazione della categoria Bambine

Premiazione della categoria Bambine

Infine, ma perchè vogliamo tenerci il meglio alla fine, il Circolo torna a portare una bambina in gara ufficiale dopo tanto tempo. La nostra Matilde ha esordito nella categoria “Bambine” (2008) giungendo al 5° posto. Ora aspettiamo altre sue “colleghe” in palestra, perchè al più presto vogliamo avere un gruppo rosa competitivo e numeroso come quello dei colleghi maschi.

Adesso pochi giorni di allenamento, giusto il tempo per mettere a punto le ultime azioni, e venerdì 1 febbraio partiremo con la nostra numerosa delegazione alla volta di Parigi, per la più importante manifestazione mondiale di fioretto U14…………..C’mooooooon Ramon!!!

#RoadtoRiccione2019    #MarathonfleuretParis 

Campionati Regionali : solo un argento per i nostri

Torino, 1 dicembre 2018 

La squadra 2° classificata: Lorenzo, Ramon e Luca

La squadra 2° classificata: Lorenzo, Ramon e Luca

Al Parco del Valentino si sono svolti i campionati regionali di fioretto: individuali per i grandi, a squadre per le categorie del Gran Premio Giovanissimi. I più piccoli della gara maschietti/giovanissimi (2007-2008) Luca, Lorenzo M. e Ramon sono andati avanti spediti fino all’assalto decisivo. Il primo match lo portavano a casa 36-14 contro il Club Scherma Associati di Asti (che poi arriverà al 3° posto), e quindi 36-19 contro la seconda squadra di Torino. Si arrivava allo scontro decisivo carichissimi, forse anche troppo. Nel primo assalto Luca aveva la meglio 4-1 sul n.3 d’Italia Poggio, e questa vittoria netta invece di dare sicurezza ai nostri piccoli atleti li ha ancora più messi sotto pressione. Già dopo il primo giro il vantaggio era risicato, solo 11-10, da qui in poi solo sconfitte che hanno creato il 36-21 finale. Nell’ultimo assalto del girone si partiva altrettanto male, con Luca subito sconfitto 4-3 in vantaggio 3-0, era chiaro che era il contraccolpo emotivo della precedente sconfitta, poi però piano piano sapevano reagire, e vincere alla fine 36-20 anche contro la squadra di Cuneo. Un secondo posto però amaro per i nostri, ma anche una forte esperienza per il futuro, un passo alla volta cercheremo di migliorare anche sotto l’aspetto della gestione mentale di un evento importante.

Molto di forte la botta che invece si sono presi i ragazzi/allievi (2005-2006) Matteo, Gabriele e Tommaso. Il girone chiuso con tre vittorie agilissime: a 33 con Chivasso, a 21 con la Maschera di Ferro ed a 12 con la seconda squadra di Torino, ha mostrato bei miglioramenti tecnici da parte dei nostri, che quando tirano tranquilli sono veramente difficili da battere per chiunque, se poi si esaltano come nell’ultimo assalto con Torino diventano anche belli da vedere. La semifinale li opponeva a Cuneo, forse l’unico team della giornata che poteva dare loro qualche pensiero. Diciamo il primo vero incontro della gara, quello dove bisogna dimostrare di essere i più forti anche quando c’è qualcosa da soffrire. Qui purtroppo i nostri sono caduti, Matteo e Gabriele sono letteralmente crollati, soprattutto Matteo che dopo avere perso il primo assalto 4-5 subiva due 0-5 veramente inspiegabili. Gabriele fino a quel punto impeccabile a chiudere gli incontri senza dare chance agli avversari, si incartava da solo cominciando a fare una scherma precipitosa e senza contrutto. L’unico capace di tenere a galla tutti era Tommaso, ma va da se che in una squadra non basta una prestazione gagliarda a salvare la baracca. La sconfitta 32-45 la dice tutta sull’andamento, con Tommaso che da solo faceva 21 punti, contro i solo 4 e 7 di Matteo e Gabriele. Nella finalina per il terzo posto, nuovamente con Chivasso, sembrava in pedana un’altra squadra, completamente demotivata e assente. A poco sono serviti gli sproni dalla panchina, dove c’erano sia il maestro Paolo che il nostro preparatore Giancarlo, assalto dopo assalto, punto dopo punto, i Matteo e Gabriele sono sprofondati, ed alla fine anche Tommaso ha potuto poco per evitare una nuova sconfitta. Come non bastasse, proprio sull’ultima stoccata dell’ultimo assalto Matteo, che stava pure rimontando, si è infortunato seriamente alla gamba destra. Prognosi per ora di 15 giorni gesso, poi si vedrà, ma sicuramente dovrà saltare l’importante gara nazionale di Treviso. Nella stessa gara la nostra seconda squadra composta da Marco, Filippo e Paolo (atleta del nostro corso di Borgosesia curato dall’istruttore Lavezzi) ha chiuso al primo turno con due sconfitte. La prima con Torino a 14, la seconda decisamente più combattuta a 34 contro Cuneo, per i nostri è stata comunque l’occasione per tirare e fare esperienza.

Niente imprese clamorose da parte dei nostri ragazzi più grandi, una gara assoluta, anche se regionale, è comunque difficile e noi abbiamo ancora molto da lavorare, vista anche la giovane età dei nostri atleti. Solo Giulio passava il primo turno, accedendo all’eliminazione diretta. Gli giovava il fatto che la sua unica vittoria era in un girone da sei, ancora una volta per lui però due sconfitte a 4 che potevano dare un taglio diverso alla gara. Nella diretta riusciva a vincere il primo assalto 15-10, per poi cedere al torinese Paradisi a 3, concludendo al 16° posto. Fuori subito Lorenzo A., che non andava oltre alla sua solita vittoria, ancora troppo poco per sperare di avere una gara soddisfacente. Alessandro tornava alle gare dopo un anno esatto, ed una travagliata problematica di salute, non si poteva chiedere nulla se non di provarci. Michele concludeva anche lui con tutte sconfitte, ma sono le prime gare  e bisogna avere pazienza, i miglioramenti arriveranno.

Le note positive della giornata sono state certamente quelle della ottima presenza numerica del nostro Circolo. Abbiamo portato tre squadre in gara e quattro ragazzi nell’inviduale, peccato che come al solito fossero solo maschi, ma il problema di non avere ragazze che fanno scherma non è solo nostro, visti i bassissimi numeri della gare femminili (che spesso nemmeno si riescono a disputare). I problemi appaiono invece più emotivi che tecnici, quando si arriva al punto che i miglioramenti autorizzano a sperare in qualcosa di importante, occorre sapere controllare la tensione, e non abbatersi alla prima difficoltà. Sarà su questo aspetto che lavoreremo nella seconda parte della stagione, per arrivare al massimo agli appuntamernti importanti di aprile/maggio……C’moooooon Ramon!!!

#roadtoriccione2019    #coppaitaliacadettigiovani2019      #SerieCnazionale2019

Asti : Campionati Regionali Under20

Asti, 17 novembre 2018

Il maestro Paolo con Lorenzo e Michele

Il maestro Paolo con Lorenzo e Michele

Gara regionale dedicata agli under20, primo titolo della stagione piemontese, con in pedana ben 4 nostri rappresentanti. Purtroppo non siamo riusciti a dare il meglio sulle pedane astigiane, andando incontro ad una altra prestazione sotto tono. I più attesi erano certamente Giulio e Lorenzo, già in gara alla prova nazionale U17 di Foggia, e forse hanno patito troppo questo ruolo, non dando in pedana quanto nelle loro possibilità. Vero che i nostri ragazzi sono tutti molto giovani, avendo schierato Lorenzo e Michele del 2004, e quindi alle primissime gare nella categoria dei più grandi, Giulio del 2003 e Visal, nonostante sia un 2000, ha cominciato a fare scherma da sole sue stagioni e quindi paga un grosso debito di inesperienza.

Il solo Giulio usciva con un girone discreto, dove realizzava tre vittorie, ma anche altrettante sconfitte. Nello stesso girone Visal le perdeva tutte, come anche nell’altro girone Michele, un nostro atleta che si allena a Borgosesia con l’istruttore Moris Lavezzi. Una sola vittoria per Lorenzo, nell’assalto con il compagno di società, e poi una serie di nette sconfitte.

Non andava meglio la diretta, con Visal sconfitto dal torinese Bianchetti, ma qui era preventivato visto che lavversario oltre ad essere uno dei più grandi in gara poteva anche mettere in pedana una esperienza di molti anni, rispetto al nostro. Fuori anche Michele, il più giovane in gara, per lui alle prime competizioni ufficiali ci sarà tempo per crescere e rifarsi. Più dispiacere per la sconfitta di Lorenzo, maturata per una incostante condizione mentale durante l’assalto, che lo vede purtroppo sempre dovere rimontare grandi svantaggi, ed alla fine perdere sempre sul filo di lana. Giulio trovava un avversario già battuto nettamente nella prima fase, partiva di slancio arrivando in vantaggio per 8-4, qui però si spegneva la luce, e il nostro capitano non trovava più il bandolo della matassa, subendo una rimonta clamorosa. Tutti fuori dai primi otto, ed in una gara come questa è un vero peccato, ma nulla è compromesso.

Per la cronaca la gara è stata dominata dai ragazzi di Savona, mal comune mezzo gaudio, invitati dal comitato regionale per aumentare sia i numeri che il livello della competizione- Ed è stato vero peccato che siano rimasti bassi a causa della defezione delle società piemontesi che praticano fioretto. Ottima la decisione del comitato organizzatore di non eliminare nessun atleta dopo i gironi, visto il basso numero è stata una bella occasione per fare tirare a tutti almeno un assalto a 15, esperienza da mettere a frutto per il futuro.

Siamo ancora all’inizio della stagione, e le gare importanti devono arrivare con il nuovo anno. Intanto ci rimettiamo a lavorare a testa bassa, perchè alla Ramon Fonst è l’unico modo che conosciamo per recuperare da una brutta prestazione, e puntiamo decisamente ai prossimi campionati regionali assoluti di Torino nel primo week and di Dicembre………………..C’moooooon Ramon!!!!

#RoadtocoppaItaliaCadetti2019 #RoadtocoppaItaliaGiovani2019 #RoadtoCasaleMonferrato2019 #SerieCNazionale2019