NUOVO DPCM : SI TORNA AGLI ALLENAMENTI SU ZOOM

Torino, 4 novembre 2020

Gentili Soci,
come già avrete appreso dagli organi di informazione, da domani 5 novembre il Piemonte ritornerà in lockdown. Non sarà pertanto possibile proseguire la nostra attività in presenza.
A partire da venerdì 6 novembre tornerà l’attività sulla piattaforma ZOOM, e questo andrà avanti almeno fino al prossimo 3 dicembre. A breve daremo informativa a tutti i nostri agonisti dei giorni e orari degli appuntamenti in videoconferenza.
Oggi invece ci sarà il regolare allenamento in palestra.
Mi auguro che sia solo una pausa temporanea, e che dai primi giorni del mese prossimo si possa tornare almeno all’attività sportiva come si è svolta fino ad oggi.

Grazie a tutti per l’attenzione.

Nasce il TGRF, il quindicinale di videoinformazione del Circolo

Torino, 31 ottobre 2020

La sigla iniziale del nostro TG

La sigla iniziale del nostro TG

Abbiamo caricato la prima puntata della nuova iniziativa promozionale del Circolo, si intitola : TGRF – IL CIRCOLO IN-FORMA

Si tratta di una rubrica video a cadenza quindicinale, con un format che richiama quello dei telegionali, all’interno del quale vedrete il riassunto delle attività del nostro addetto stampa Michele Fassinotti, giornalista professionista che da due anni cura la comunicazione del Circolo, il punto tecnico del Maestro Paolo Cuccu, ed a rotazione interviste con il nostro staff magistrale e gli atleti, nonchè anche i membri del nostro consiglio direttivo.

In questa prima puntata, oltre ai due ospiti fissi già citati, troverete le interviste al preparatore atletico dott. Giancarlo CALANNI, ed agli atleti : Lorenzo ANDRUETTO (campione regionale U20), Luca JURAVLE (campione regionale Giovanissimi) e Tommaso GIRAUDO (2 titoli regionali a squadre U14).

Naturalmente è solo la prima puntata, nelle successive contiamo di migliorare, anche grazie ai suggerimenti che auspiachiamo arrivino dai nostri soci e dagli spettatori. Per il momento….Buona Visione a tutti e non dimenticate di metterci un “MI PIACE” al nostro canale video!!!

TGRF – Puntata del 31.10.2020

WORKSHOP 20/21 – PRIMO MODULO

Ripartono anche i nostri appuntamenti con i campioni del fioretto italiano, che incontreremo nei nostri weed and di formazione intensiva. Il primo modulo sarà i prossimi 24 e 25 ottobre, sempre nella nostra sede.

Il primo di quest’anno in realtà avrebbe dovuto essere l’ultimo della scorsa stagione, sarà incentrato su un personaggio d’eccezione : la fiorettista azzurra STEFANIA STRANIERO. Carriera importante come atleta, dove ha cominciato a collezionare podi già per tutto il percorso del Gran Premio Giovanissimi fino ai vincere due campionati italiani U20. Nel giro della nazionale già da Cadetta, ha vinto il campionato del Mondo U20 nel 2011 e un bronzo individuale nel 2007. Tra i seniores, dove ha tirato per la squadra della Forestali prima e dei Carabinieri dopo, ha conquistato due campionati italiani assoluti. Ha partecipato diverse volte alla prova di Coppa del Mondo di Torino, raggiungendo il 13° come migliore risultato. Appeso il fioretto al chiodo, almeno agonisticamente, si è avviata alla carriera di psicologa, specializzandosi in Psicologia Sportiva, e collabora già con diverse relatà non solo della scherma. Un’occasione di lavoro da non perdere, in questo breve percorso conosceremo le connessioni tra il corpo e la mente di uno schermitore, e chissà che non possa essere il primo passo di un percorso condiviso.

Oltre alla nostra campionessa, avremo anche una parte di lavoro fisico ad alta intensità con il nostro preparatore atletico dott. GIANCARLO CALANNI, e naturalmente anche un momento formativo con un esperto che vi riveleremo a breve.

Purtroppo, a causa delle limitazioni dovute ai protocolli sanitari per il Covid19, possiamo avere un numero limitato di presenti, dando naturalmente la precedenza ai nostri atleti. Si prega quindi gli interessati di inviare una email a info@ramonfonst-scherma.it entro il 17 attobre p.v.. La quota complessiva di partecipazione è di 80euro.

workshop 20-21 1 modulo

Lavinia vince la Coppa Italia Master, 5° titolo della stagione per il Circolo

 

Nbella foto la nostra Lavinia durante un allenamento, con il figlio Leonardo anche lui atleta del Circolo.

Nella foto la nostra Lavinia durante un allenamento, con il figlio Leonardo anche lui atleta del Circolo.

La Federazione ha chiuso definitivamente la stagione 2019/20, e giocoforza ha dovuto chiudere anzitempo anche tutte le classifiche delle varie categorie.

Nella categoria I di fioretto femminile la nostra Lavinia ha chiuso al 2° del Ranking nazionale, ma soprattutto è risultata vincitrice della Coppa Italia di categoria in forza dei 4 podi ottenuti nelle prove disputate di questa stagione. Con questo risultato sale a 5 il computo dei titoli conquistati dagli atleti del Circolo in questa stagione. Per lei anche il piazzamento nella classifica Assoluti al 209° posto.

Dando uno sguardo alle classifiche delle varie categorie, abbiamo una nutrita rappresentanza del Circolo dagli Assoluti fino ai più piccoli dell’Under14, un vero peccato che mancando la parte finale dell’annata agonistica i nostri ne sono usciti non poco penalizzati. Avevamo improtato la preparazione ed il lavoro proprio per arrivare al top della forma negli ultimi 3 mesi, tralasciando il risultato fine a se stesso per la prima parte, ma concentrandoci piuttosto su un percoso di crescita tecnica e fisica progressiva.

Tra i grandi, sono terminati nelle varie classifiche Gabriele Ottonelli, Filippo Alfano, Lorenzo Andruetto e Marco Dealessi. Per Gabriele, presente in tutti ranking, la stagione si chiude con il 187° posto tra i Cadetti, il 239° tra i Giovani ed il 365° nel ranking Assoluto, miglior risultato della stagione l’8° posto nei campionati regionali Cadetti/Giovani. Filippo ha chiuso tra i Cadetti al 193° posto, tra i Giovani al 268° e nel ranking Assoluto al 397°. Il nostro Lorenzo Andruetto ha terminato la stagione tra i Cadetti al 223° posto, nei Giovani al 255° e nella graduatoria Assoluti al 376°, si è però tolto la soddisfazione di vincere i titoli regionali Cadetti e Giovani, e di arrivare 5° nei campionati regionali Assoluti. Infine Marco ha chiuso tra i Cadetti al 228° posto.

Nelle categorie U14 il miglior piazzamento nel ranking nazionale lo ottiene Luca Juravale con il 13° posto nella categoria Ragazzi (2007), per lui anche il 2° posto nella graduatoria regionale. Nella stessa categoria abbiamo anche Leonardo Naddei al 91° posto e Lorenzo Macera al 110°. Tra i più grandi della categoria Allievi (2006), Tommaso Giuraudo chiude al 92° posto ed al 3° posto della classifica per il titolo regionale, Matteo Borgogno al 106°. Luca, Lorenzo, Leonardo e Tommaso hanno anche vinto il campionato regionale a squadre della categoria Ragazzi/Allievi. Nella categoria Giovanissimi (2008) abbiamo concluso con Ramon Soncin al 107° posto e Giancarlo Fassinotti al 181°. Tra le Giovanissime la nostra Mariachiara Pollicino termina al 142° posto. Infine, ma solo per età, tra i piccoli del 2009 abbiamo avuto Vincenzo Laera che ha concluso con un incoraggiante 52° posto tra i Maschietti, mentre Francesca Andruetto conclude l’anno del suo esordio agonistico con il 55° posto nella classifica nazionale e il primo in quella regionale, che le consente così di vincere il titolo di Campionessa regionale. Sempre tra i Maschietti abbiamo anche Guido Maria Frangioni 111° e Francesco Garau 145°.

Lo sport riapre: Ripartiamo in sicurezza

Torino 23 maggio 2020

Stiamo lavorando per voi. Vogliamo al più presto tornare ad avere una palestra piena delle voci dei nostri ragazzi affaticati dallo sport

Stiamo lavorando per voi.
Vogliamo al più presto tornare ad avere una palestra piena delle voci dei nostri ragazzi affaticati dallo sport

Come tutti già saprete, il governo ha dato il via libera alla ripresa graduale dell’attività sportiva, non più solo per gli atleti professionisti e classificati dalle federazioni di Interesse Nazionale, ma anche per tutti gli altri. Sarà una ripresa graduale, come già detto in apertura, che riguarderà quella tipologia di allenamento che deve essere svolta in palestra, in quanto specifica dello sport praticato. Ci dovranno essere tutte le prescrizioni di sicurezza previste dal documento “Linee-Guida ai sensi dell’art. 1, lettere f e g del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 26 aprile 2020. Modalità di svolgimento degli allenamenti per gli sport individuali.” e dal “Protocollo delle modalità di svolgimento degli allenamenti  nella disciplina della Scherma”, quest’ultimo tassello fondamentale perchè inerente alla nostra disciplina, e rilasciato dalla Federazione Italiana Scherma nella serata di ieri.

Naturalmente i ristretti tempi di infomazione non permetteranno una ripresa già per lunedì 25 maggio, come autorizzato dal governo, ma si dovrà aspettare i primi di giugno, quando avremo completato le operazioni di ingenizzazione e sanificazione dei locali, tramite il conferimento dell’incarico ad una azienda specializzata che ci rilascerà regolare attestazione, e sistemato i dispositivi di sicurezza (totem, gel igenizzante, cartellonistica informativa, acquisto DPI per gli istruttori, ecc..).

Cosa faremo in palestra? L’attività di preparazione atletica continuerà ad essere svolta a distanza, sempre tramite la piattaforma ZOOM, nei giorni di Lunedì e Mercoledì. Nulla varierà anche per gli incontri tecnico-tattici del Giovedì. Sarà invece svolta in sala d’armi la pratica di preparazione fisica sulla scherma, definita genericamente nel protocollo federale “Gambe scherma”, nei giorni di Martedì e Venerdì. Saranno predisposti due turni di lavoro, ai quali corrisponderanno dei gruppi nominativi, che lavoreranno per circa 90 minuti a testa. In questa prima fase di riapertura non ci sarà disponibile il servizio di segreteria in sede, informazioni e chiarimenti dovranno essere richiesti via telefono o per email. Non potremo effettuare lezioni di prova, la possibilità di ospitare atleti di altre società sarà molto limitata, e dovranno comunque coformarsi senza riserve al nostro protocollo interno.

A breve i nostri soci riceveranno le procedure operative, ad integrazione del piano di sicurezza del Circolo, a cui attenersi in questa prima fase. Anche se con tante liomitazioni, abbiamo ritenuto opportuno comunque ripartire, per dare la possibilità ai nostri soci di ritornare a vivere, almeno parzialmente, quella che fino a poco tempo fa era la quotidianità. Ritrovarsi assieme, a svolgere una attività sportiva e ludica, farà loro ritrovare quei rapporti umani così bruscamente interrotti, che sono il fondamento di una società sportiva.