Rapallo: Luca e Tommaso nei primi otto

Rapallo, 23/24 febbraio 2019

La premiazione dei più piccoli

La premiazione dei più piccoli

Anche quella in terra ligure è stata una ennesima trasferta riuscitissima per il nostro Circolo. I nostri ragazzi hanno oramai costruito un gruppo solido, destinato a durare nel tempo, ed è questo il vero successo che cerchiamo din costruire ogni giorno,m in ogni allenamento, in ogni goccia di sudore che ci mettiamo.

Sabato è stata la giornata più emozionante, con la prima trasferta del nostro gruppo di Prime Lame (2009) con Francesca, Luca, Stefano, Guido Maria, Vincenzo e Francesco, al quale era aggregato anche Giacomo, della categoria Esordienti (2010). I nostri hanno disputato due turni di girone, tirando una dozzina di assalti con i loro pari età della Liguria, della Lombardia e della Toscana. Indubbiamente una prima volta decisamente importante, che ha fatto crescere molto i nostri più piccoli. Confrontarsi con tanti bambini provenienti da tante scuole schermistiche ha dato modo di vedere, e prendere spunto per i prossimi allenamenti. Comunque i nostri non sono stati da meno dei loro avversari, e magari anche anche insegnato loro qualcosa, vincendo e perdendo sempre con grande impegno. I genitori in tribuna hanno fatto un tifo discreto, sostenendo i ragazzi senza stargli addosso, come purtroppo altri fanno pensando erroneamente di meglio supportare il figlio. na delle poche regole del nostro Circolo, dalle quali non si transige, è quella che i genitori devono stare negli spazi loro assegnati, sia per agevolare l’organizzazione che per consentire ai tecnici di fare al meglio il proprio lavoro, essendo loro le persone competenti in materia. E dobbiamo dire che i nostri genitori rispettano pienamente questa disposizione. Insomma ci siamo fatti notare…..per non esserci fatti notare.

Luca 7° nella gara Machietti/Giovanissimi

Luca 7° nella gara Machietti/Giovanissimi

Domenica è stata la volta delle gare agnistiche, con le categorie del Gran Premio Giovanissimi. La mattinata ha visto in pedana i grandi dei Ragazzi/Allievi (2005-2006). Visto il numero basso di presenti (purtroppo l’italico vizio di iscriversi e poi non presentarsi non ce lo toglieremo mai) si è deciso di fare due turni di girone. Meglio così in fondo, abbiamo tirato di più ed è stato un allenamento importante. Tommaso ha fatto un primo girone molto sotto tono, ma poi si è ripreso bene nella seconda tornata. Al contrario Gabriele, che come a Parigi nel secondo turno non ha saputo replicare il buon primo giro. Maluccio Marco, che dopo la buona prova di Torino forse si è caricato un po’ troppo di aspettative. Nel turno di diretta passava solo Tommaso, restavano fuori dagli otto sia Gabriele che Marco. Nel turno successivo Tommaso realizzava il miglior assalto di giornata, opposto la più grande e quotato gallaratese Calì. Un match tiratissimo, con continui sorpassi e controsorpassi, terminato solo all’ultima stoccata. Un vero peccato, perchè avrebbe non solo aperto le porte al podio per Tommaso, ma anche la possibilità di potere dire la sua fino in fondo. Resta comunque una buona prova complessiva, che andrà confermata poi nelle gare “ufficiali”.

Tommaso 8° nei Ragazzi/Allievi

Tommaso 8° nei Ragazzi/Allievi

Meglio ancora i nostri due piccoli nella gara Maschietti/Giovanissimi. Ramon, classe 2008, portava a casa un buon girone, dove incotrava avversari forti ma sapeva oppore una discreta scherma. La prima diretta coj il viareggino Coiai era vinta 10-9, confermando così lo stesso risultato di Torino. Nel turno dei 16 trovava un avversario troppo forte, e cedeva però con l’onore delle armi. Ramon ha fatto scherma, ha dato continuità alla sua prestazione di Torino, è questo era quanto gli si chiedeva nel percorso di crescita verso i campionati italiani di maggio. Buona anche la prova di Luca, che come sempre è il migliore del Circolo per impegno e costanza di risultati. La gara vedeva in lizza molti atleti nei primi posti della classifica nazionale, e Luca ha dimostrato di poterci stare dentro tranquillamente. Girone e prima diretta andavano via senza troppi problemi, nel turno dei 16 trovava il toscano Parchi, più piccolo ma molto ostico. Luca riusciva comunque a domarlo, anche se con qualche fatica in più del previsto. E proprio la fatica sarà il peggior avversario nel turno dopo, dove il pisano Barsotti riuscirà a sconfiggerlo 7-6 dopo una autentica battaglia terminata all’ultimo secondo nel minuto supplementare. Comunque buonissima la prova di Luca, il solo rammarico è stato quello di evere avuto due atleti così vicini al podio, e vederselo sfuggire solo per un punticino. Aumenta il nostro credito con la fortuna, che quest’anno non ci ha proprio assistito, chissà che non si riesca a riscuoterlo proprio nella gara più importante, perchè ce lo mertiamo veramente……………..C’mooooon Ramon!!!

#RoadtoRiccione2019

3° Prova Interregionale GPG a Rapallo

Rapallo, 14 aprile 2018

Il podio della gara "Maschietti" con Luca al 3° posto e Lorenzo M. al 6° posto

Il podio della gara “Maschietti” con Luca al 3° posto e Lorenzo M. al 6° posto

Ultima trasferta ufficiale per i nostri U14, prima dei campionati italiani di Riccione. Quest’ultimo appuntamento è stato a Rapallo, in una giornata finalmente primaverile, anche se è sembrata solo una tregua in questo periodo piuttosto girgio dal punto di vista metereologico. Sicuramente più divertente il periodo schermistico, dove anche in questa occasione i nostri giovani atleti hanno fatto il loro passo avanti.

Le nostre gare sono iniziate al mattino di sabato con la categoria Ragazzi/Allievi. Gabriele e Lorenzo A chiudevano il girone con tre assalti vinti e due persi, Marco nonostante le vicissitudini di un giubbetto elettrico che decideva di non collaborare alla buona riuscita della trasferta, portava a casa la sua vittoria. Nella prima diretta passavano bene Gabriele, con il rappresentante di Pinerolo Olimpica Gagliardini, e Lorenzo, opposto al chivassese Bruno. Non superava lo scoglio Marco, al suo primo anno di scherma, che cedeva a Viarengo. Nel turno dei 16 perdevano entrambe i nostri atleti rimasti in gara, con Gabriele che soccombeva al torinese Garosi e Lorenzo allo spezzino Degioia. Peccato per il secondo, dal quale in questa gara ci si aspettava qualcosa di più. Al termine della competizione Gabriele era 10°, Lorenzo 14° e Marco 20°.

Tommaso e Matteo con le loro coppe della gara "Giovanissimi"

Tommaso e Matteo con le loro coppe della gara “Giovanissimi”

All’ora di pranzo era il turno dei primi due neo-campioni regionali Matteo e Tommaso, gara categoria “Giovanissimi”. Per entrambi una gara ancora una volta troppo condizionata dalla tensione, I due nostri 2006 lavorano tanto e migliorano, ma ancora la loro giovanissima età non gli fa trovare quella serenità necessaria per gestire pienamente l’emozione di una competizione, specie se la sentono alla loro portata. Matteo riusciva a perdere tre assalti nel girone che conduceva in comodo vantaggio, Tommaso partiva veramente troppo nervoso e solo negli ultimi match trovava una buona vena schermistica. Nella diretta Matteo cedeva allo spezziono Scotti, dopo un assalto molto discontinuo sul piano tattico, Tommaso lottava con Valente fino all’ultima stoccata, ma doveva anche lui lasciare il campo all’avversario. Classifica finale con Matteo 7° e Tommaso 8°.

I due ultimi campioni salgono in pedana nel primo pomeriggio, nella categoria “Maschietti”. Lorenzo M. chiude la prima fase con una sola sconfitta, patita dal n.1 d’Italia Poggio e solo al minuto supplementare. Una prima fase priva di paure con tante vittorie convincenti. Luca vinceva a fatica il primo match, poi alternava ottime prestazioni ad assalti un po’ sottotono, che gli portavano un parziale di quattro vittorie e due sconfitte. Per entrambi i nostri la prima diretta era solo una formalità, e l’accesso al tabellone degli otto meritato. Qui Luca trovava l’astigiano Pirolo, e dopo una partenza lenta, con l’avversario in vantaggio 0-3, inanellava 10 punti consecutivi che lo portavano in finale. Meno fortunato Lorenzo, che incappava nel n.16 d’Italia Polenghi, atleta del club di casa, e nonostante una fiera resistenza doveva cedere il passo. In semifinale Luca trovava il torinese Poggio, con il quale non era proprio giornata di miracoli, purtroppo.

Gara per tutti interlocutoria, forse la mente era già proiettata alla gara di Riccione, per gli U14 la gara dell’anno. abbiamo ancora un mese di lavoro, e cercheremo soprattutto di migliorare sul piano della gestione tattica ed emotiva degli assalti, che in gare importanti può fare la differenza più che un ulteriore progresso tecnico…..C’moooon Ramon!!

#RoadtoRiccione2018

Le gare U14 di Monguzzo e Rapallo #roadtoRiccione2018

Rapallo 18 febbraio 2018

Febbraio è stato un mese dove l’attività del Circolo si è concentrata sulla preparazione del rush finale della stagione in corso, che ci porterà alla gare più importanti di tutte le categorie.

Due sono state le gare alla quale hanno preso parte i nostri U14 : Monguzzo, in provincia di Como per il “trofeo Ferrante”, e Rapallo per la seconda prova stagionale del trofeo “Antico Castello”.

Lorenzo e il M° paolo alla gara di Monguzzo

Lorenzo e il M° paolo alla gara di Monguzzo

Nella gara comasca era in pedana Lorenzo A., nella categoria Ragazzi/Allievi. Buona partecipazione sia come numeri che come qualità dei partecipanti. Girone chiuso con una sola sconfitta patita dal bergamasco Belcastro solo al minuto supplementare. Un po’ di sofferenza nella prima diretta, poi un assalto al batticuore con il n.1 della gara Linelli, del circolo di Bresso, chiuso con una vittoria 15-14. Peccato per l’ultimo assalto tirato con il bustocco Gadda, chiuso con una sconfitta che precludeva la strada per il podio. Complessivamente una buona gara, che ha mostrato sicuramente dei progressi rispetto a quella poco fortunata di Asti.

Due podi per i nostri invece a Rapallo, entrambi nella categoria Maschietti/Giovanissimi. Luca e Matteo, che stanno diventando due solide realtà del Circolo, hanno occupato assieme il gradino più basso del podio. Per Luca è stata una bellissima gara, cominciata con un girone

Luca e Matteo con il M° Paolo dopo la premiazione a Rapallo

Luca e Matteo con il M° Paolo dopo la premiazione a Rapallo

fatto di 4 vittorie e 1 sola sconfitta, Proseguita conuna vittoria sul bustocco Sestagalli e poi l’incredibile vittoria per 10-4 su bergamasco Biondi, di un anno più grande e vincitore della prima prova. In semifinale cedeva dopo un bell’assalto al gallaratese Bonardi, vincitore della gara e n.8 del ranking italiano della categoria superiore. Gran bella gara, impreziosita anche dalla trofeo destinato al miglior classificato del 2007 (nonchè anche unico tra i primi 8). Bravo anche Matteo, che nonostante una giornata non brillantissima, da punto di vista nervoso (era veramente teso sin dal riscaldamento) è riuscito lo stesso ad agguantare il podio, dimostrando una certa solidità tecnica che gli consente oramai di piazzarsi tra i primissimi ad ogni gara. Adesso Matteo dovrà lavorare sulla parte emotiva, imparando a gestire meglio certe situazioni di stress che lo portano spesso a strafare. Considerando che parliamo di un 2006 direi che il tempo per migliorare c’è tutto, e noi non abbiamo nessuna fretta.

Peccato per gli altri nostri alfieri in gara, che non hanno mostrato fino in fondo i loro recenti miglioramenti. Tommaso è stato forse troppo condizionato dalla bella gara di Asti, sentendosi in dovere non solo di ripetersi ma anche di migliorarsi. Questo lo ha portato a perdere troppi assalti per 1 solo punto, ma anche questa è una utilissima esperienza che servirà a crescere in vista delle prossime gare. Marco alle prime gare della carriera dve riuscire ad acquisire quell’esperienza che serve per andare avanti in una gara, Gabriele lavora tanto ma in gara non riesce ancora a dare tutto quello che è nelle sue potenzialità

Si continua a lavorare, prossima tappa la gara nazionale di Assisi a fine marzo, e li andremo tutti a caccia del nostro prossimo miglioramento. C’mooooon Ramon!!!!

Le foto di Monguzzo e Rapallo

 

Trofeo Antico Castello di Rapallo: 5° posto per Matteo

Rapallo, 8 ottobre 2017

I nostri alfieri a Rapallo, da sx Tommaso, Matteo e Luca, accosciato Lorenzo

I nostri alfieri a Rapallo, da sx Tommaso, Matteo e Luca, accosciato Lorenzo

La stagione agonistica del nostro Circolo è cominciata a Rapallo con la gara organizzata dalla società locale, destinata alle categorie del Gran Premio Giovanissimi.

Non è andata male per i nostri sei portacolori, che hanno mostrato dei buoni progressi rispetto alla scorsa stagione e che proseguono il lavoro di allenamento per la prima uscita ufficiale dell’anno a Villa Guardia, quando in palio ci saranno punti per il ranking nazionale, oltre alla qualificazione per i campionati italiani di fine anno.

Il migliore dei nostri è stato Matteo Borgogno, che nella competizione per “Maschietti/Giovanissimi” si è classificato al 5° posto. Si sono fermati al turno precedente Tommaso Giraudo, Lorenzo Macera e Luca Juravle, che hanno concluso al 9°, 10° e 12°. Bravi Lorenzo e Luca che hanno affrontato la loro prima gara agonistica accorpati ai ragazzi di un anno più grandi.

Un po’ sottotono la gara dei più grandi, cioè Lorenzo Andruetto e Gabriele Ottonelli. Il primo era comprensibilmente emozionato per l’esordio con la nuova società, Lorenzo è infatti arrivato da noi quest’anno, Gabriele ha pagato il passaggio di categoria da “giovanissimo” a “ragazzo” trovandosi in una gara con gli “allievi” di un anno più grandi. Tutti e due sono stati eliminati al primo assalto di eliminazione diretta, un peccato per Lorenzo che ha subito la sconfitta per un niente.

Prossimo appuntamento su quel ramo del lago di Como, pronti a cominciare con il piede giusto il lungo cammino che ci porterà ai campionati nazionali di Riccione a Maggio 2018. C’mooooon Ramon!!!

Trofeo Antico Castello di Rapallo

Rapallo, 12 marzo 2017

Gabriele e Matteo premiati per il loro piazzamenti nella gara Maschietti/Giovanissimi

Gabriele e Matteo premiati per il loro piazzamenti nella gara Maschietti/Giovanissimi

Buona prestazione complessiva dei nostri U14 nel trofeo privato organizzato dalla società di Rapallo. Nonostante la tradizione negativa di questa stagione, che vuole sempre qualcuno dei nostri K.O. per la febbre giusto al momento della partenza, siamo comunque riusciti a portare una nutrita pattuglia di nostri giovanissimi alla competizione.

Nella categoria Maschietti/Giovanissimi (2005-2006) hanno brillato Gabriele e Matteo, che sono riusciti a piazzarsi rispettivamente al 7° ed 8° posto, bravi anche Pietro e Tommaso che sono giunti al 9° ed al 12° posto. Gara che ha visto anche la partecipazione di un paio di ragazzi ungheresi, che hanno dato un tocco di internazionalità al trofeo, nonchè un sensibile aumento del livello schermistico visto che erano veramente bravi. Contro uno di di loro è terminata la gara di Gabriele, dopo però che aveva vinto il primo assalto di eliminazione diretta contro lo spezzino Smerieri (che mentre attendevano di salire in pedana si è anche offerto di dividere con lui la sua barretta di cioccolato, evidentemente non siamo il calcio!). Matteo invece è stato eliminato dal toscano Martini, n.1 della gara e tra i più forti in italia della categoria “Giovanissimi”. Bell’assalto però quello del nostro “Maschietto”, al primo anno di scherma, che è riuscito non solo a fare punti al più quotato avversario ma anche a disputare un match pari per lunghi tratti dell’assalto. Pietro e Tommaso, anche loro al primo anno di scherma, hanno mostrato bei progressi, soprattutto Tommaso, che li porteranno certamente a ben figurare nelle prossime importanti gare.

Mancò la fortuna ma non il valore ai nostri due Allievi Giulio e Ale G., già bravi a sopravvivere all’epidemia di influenza che ha decimato i nostri grandi. Giulio ha, combattuto bene con avversarsi veramente determinati ed agguerriti, in una categoria con tanti bravi atleti in gara. La sfortuna gli sbarrato le strade per almeno 3 vittorie, dove però va detto è mancata anche quella cattiveria agonistica nel momento decisivo. Giulio però ha fatto vedere una maggiore quantità di azioni rispetto anche solo alla gara di Siena di un mese fa, dimostrando che il lavoro fatto in palestra comincia a essere assimilato dai ragazzi. Peccato avere interrotto la gara nuovamente contro il savonese Satta, che oltre ad essere uno dei più forti della categoria sta diventando la sua bestia nera. Ale G è partito forse un pochino troppo preoccupato, riuscendo solo negli ultimi due incontri a tirare con la necessaria concentrazione e rilassatezza. Per lui una ulteriore esperienza in vista degli impegni di fine stagione che porteranno ai campionati italiani.

Questa sabato appuntamento per tutti a Cuneo, per un allenamento con i fiorettisti pari età della società cuneese. Come sempre………C’moooon Ramon!!! 

La gallery con le foto di Rapallo