Da settembre ripartono le lezioni di prova

Dal 19 settembre ripartono le lezioni di prova per i nostri corsi di avviamento di fioretto e spada. Potranno provare gratuitamente tutti i bambini e ragazzi nati dal 2006 al 2014. Per giorni e orari potete contattare il numero 329.8450469 oppure email info@ramonfonst-scherma.it

 

Senza titolo-1

58° Gran Premio Giovanissimi

Riccione, 12-14 maggio 2022

Il nostro Edoardo si appresta a cominciare il primo campionato italiano della sua carriera

Il nostro Edoardo si appresta a cominciare il primo campionato italiano della sua carriera

La chiusura agonistica di questa stagione è stata affidata al Gran Premio Giovanissimi, la più importante kermesse nazionale degli Under14, dove ogni anno si assegnano i titoli tricolore per le categorie dai Maschietti e Bambine fino agli Allievi. Chiusura, come detto, ancora purtroppo il linea con una stagione decisamente sottotono per i nostri atleti. Nonostante la lunga stagione ricca di imprevisti e infortuni, qualche aspettativa in più si nutriva, visto che che nelle ultime settimane si era riusciti a riprendere il giusto ritmo degli allenamenti, ma evidentemente non sono bastate per recuperare quanto perso durante l’anno.

L’apertura delle gare per il nostro Circolo è stata il secondo giorno, con la categoria Maschietti, non avendo avuto nessun Giovanissimo che abbia voluto affrontare la trasferta. In pedana Edoardo Barettini e Alessio Zuddas. Gara diversa da tutte le altre di Riccione, in quanto per i più piccoli il regolamento prevede un doppio turno di girone, e poi una eliminazione diretta per il primo 80% della classifica dopo la prima fase. Molto emozionati, i nostri partivano decisamente maluccio, raccimolando una sola vittoria in due nel primo turno di girone. Un pochino meglio nel secondo giro, dove sia Edoardo che Alessio riuscivano a vincere rispettivamente tre e due assalti. Per il primo erano sufficienti per accedere al tabellone della diretta, mentre Alessio risultava il primo degli eliminati del primo turno, la sfortuna non ci ha abbandonato fino alla fine. Nel primo turno della diretta, il tabellone da 128, terminava anche la gara di Edoardo, e si andava così al secondo giorno.

Il venerdì avevamo in pedana la nostra Francesca Andruetto, nella categoria Ragazze, in cerca di una conferma del risultato di ottobre, dove approdò al tabellone da 32, ma anche di rilanciare un 2022 privo di risultati al livello dell’anno precedente. Purtroppo Francesca non riusciva ad ingranare subito, ed il girone terminava con all’attivo una sola vittoria, ed almeno altri due match buttati via per troppo nervosismo e poca lucidità. Francesca superava agevolmente il primo match della diretta, ma approdata al tebellone da 64 doveva cedere il passo in modo netto, chiudendo al 57° posto il suo campionato italiano.

Sabato, nell’ulltimo giorno, in pedana due categorie, al mattino gli Allievi, i più grandi in gara, e al pomeriggio i Ragazzi. Nella prima gara avevamo in lizza Giancarlo Fassinotti e Ramon Soncin. Dopo la buona prestazione di entrambi a Cavour, ci si aspettava una conferma, invece è stato purtroppo un piccolo passo indietro. Nel girone della prima fase meglio Giancarlo con tre vittorie ed altrettante sconfitte, mentre Ramon vinto il primo assalto subiva un lungo passaggio a vuoto, dove inanellava cinque sconfitte. Non andava meglio nella fase di elimninazione diretta, con entrambi i nostri atleti eliminati al primo turno, ovvero il tabellone da 128.

Ultime carte da giocare con i Ragazzi Francesco Garau, Guido Maria Frangioni e Vincenzo Laera. Primo quest’ultimo usciva meglio di tutti dal girone, con quattro vittorie e una sola sconfitta per 4-5. Malòuccio Guido Maria, con due sole vittorie, e Francesco con soltanto una. Nel primo turno della diretta il solo Vincenzo approdava al tabellone daa 64, mentre Guido Maria e Francesco venivano sconfitti ed eliminati. Al turno successivo terminava anche la gara del nostro ultimo atleta in gara, Vincenzo chiudeva così al 40° posto.

Piacenza – Campionato Italiano a squadre

Piacenza, 25 marzo 2022

Dopo tre anni si torna in pedana nelle va

I nostri ragazzi a Piacenza nel riscaldamento pre gara

I nostri ragazzi a Piacenza nel riscaldamento pre gara

rie serie del campionato italiano a squadre, l’ultima volta fu ad Adria nel 2019, dove la squadra di fioretto del nostro Circolo si piazzò al 10° nella serie C nazionale. A Piacenza si sono disputati titoli, promozioni e retrocessioni dalla serie A2 alla C, la massima serie viene invece disputata contestualmente al campionato italiano assoluto. Nella nostra serie abbiamo messo in pedana la squadra composta da Matteo Borgogno, Tommaso Giraudo e Luca Juravle, con Marco Dealessi come riserva, tutti appartenenti alla categoria Under17, un team giovane che esordisce in questa manifestazione con la prospettiva di migliorare nel futuro, anche se già adesso possono considerarsi già comunque competitivi. Un regolamento che ha lasciato molti perplessi, ha capovolto lo svolgimento della competizione, ponendo l’eliminazione diretta come primo turno, al posto del consueto girone, mettendo così le squadre davanti ad un primo assalto che decide la competizione, con l’eliminazione si finisce nella parte di “consolazione”, utile solo a stabilire i piazzamenti dal 9° posto in poi, ma che per i sei posti utili per salire di serie non servono a nulla.

I nostri ragazzi incrociano subito una squadra ostica, quella di Vicenza, storicamente inserita in categorie ben più alte della serie C, nella scherma quando si ricomincia il percorso si riparte dall’ultima serie, ma non si deve fare appello alla sfortuna per giustificare una sconfitta. Potevamo sicuramente fare meglio, anche se il punteggio di 45-34 non è così sciacciante, siamo sempre rimasti indietro, già dopo il primo giro di assalti Vincenza era avanti 15-4, e incontro dopo incontro non si è mai riusciti a fare quel break fondamentale per la rimonta. Si dovrà lavorare e farlo meglio, soprattutto nella parte di gestione mentale dell’assalto, nella quale si è mostrata un involuzione, e che nel nostro sport è la parte preponderante. Terminata subito la gara, ci è toccato entrare nel tabellone inferiore, ma qui sono emerse le scarse motivazioni che danno incontri simili, e infatti anche il primo match è sciovalto via senza troppe emozioni, con una seconda sconfitta. Almeno però l’onore andava salvato, e così i ragazzi hanno agevolmente vinto gli ultimi due match contro Sassari e Cividale, prendendosi almeno il 13° posto finale.

Si tornerà in pedana tra due settimane per il titolo regionale delle categorie cadetti e giovani, che ha sostituito la selezione regionale per la coppa italia di categoria, un nuovo step per lavorare su quello che manca ancora ai nostri giovani atleti per fare il salto di qualità che meriterebbero.

Torino – 2a prova regionale GPG

Torino, 13 marzo 2022

La premiazione della categoria Maschietti, con i nostri arancioneri Gabriele 5° e Edoardo 8°

La premiazione della categoria Maschietti, con i nostri arancioneri Gabriele 5° e Edoardo 8°

Si è finalmente disputata la seconda prova regionale del Gran Premio Giovanissimi, valida per la qualificazione alla fase finale che si svolgerà anche quest’anno a Riccione. Per i nostri giovanissimi atleti, si tratta di una manifestazione Under14, è stata una uscita una po’ beno brillante rispetto a quelle del passato, dove al termine delle varie categoria avevamo sempre centrato qualc he piazzamento a podio, questa volta ne siamo rimasti fuori. Ma le gare sono così, come anche le stagioni, a volte si riesce a dare il massimo, a volte meno come in questo caso.

I migliori delle varie categoria sono stati Guido Maria Frangioni, che nella gara dei più grandi dei Ragazzi/Allievi, concludeva la 7° posto, frutto di un girone equilibrato tra vittorie e sconfitte, e la vittoria nel derby con Giancarlo Fassinotti nel match valido per l’ingresso nei Top-8. Lo stesso Giancarlo, dopo un girone con una sola sconfitta, cedeva alla seconda diretta al compagno di squadra, giungendo al 10° posto. Tra i due si è piazzato Vincenzo Laera, al 9° posto, fermato alle porte dei migliori 8 dal cuneese Bragoli. In gara anche Ramon Soncin e Francesco Garau, che terminavano anzitempo la gara già al primo incontro dell’eliminazione diretta. Nella analoga competizione femminile, con solo sette partecipanti al via, Francesca Andruetto non riusciva a vincere alcun assalto, la sua peggiore prestazione in carriera. Sicuramente per tutti i più grandi è stata una mancata conferma dei progressi visti nell’ultimo periodo, e per qualcuno anche un passo indietro, ma nello sport quando si va male si reagisce con una grande presenza agli allenamenti ed un immediato ritorno alle gare, pronti al riscatto.

Nella gara dei più piccoli della nostra “Academy” di fioretto, categoria “Maschietti” (2011), abbiamo avuto ben 3 atleti presenti tutti all’esordio in una competizione agonistica, l’inizio di un percorso che li porterà nel breve ai Campionati Italiani e nel lungo speriodo ad una carriera sportiva ricca di soddisfazioni. Il più bravo è stato Gabriele Baldo, che al termine di questa sua prima gara restava ai piedi del podio, classificandosi al 5° posto, alle sue spalle Edoardo Barettini, 8° classificato, che nell’incontro di eliminazione diretta estrometteva dai top-8 il compagno Pietro Porqueddu.

Comunque è stato importante per tutti avere avuto la voglia, e anche il coraggio, di mettersi in gioco ancora una volta, partecipando alla competizione, sostenendosi a vincenda durante i match, e dando vita ad un fondamentale spirito di squadra, senza il quale si è solo degli anonimi iscritti ad un corso sportivo, mentre noi siamo una squadra agonistica, che è ben altra cosa. Causa questo recupero, la prossima gara sarà già la prossima settimana a Lucca, per la seconda prova nazionale, dove in palio ci saranno punti pesanti per il ranking, e dove ci aspettiamo che si riprenda il percorso di crescita, ritornando ai consueti livelli.

La Photo Gallery della gara di Torino

TORNA A GENNAIO IL MESE DI PROVA GRATUITO

Gennaio22Con l’anno nuovo, torna anche la possibilità di fare un mese di prova gratuito, per iscriversi ai corsi di avviamento della nostra speciale “ACADEMY di fioretto”, riservati a tutti i rbambini nati dal 2008 al 2014, con l’obiettivo di inserirsi nelle nostre squadre agonistiche  fino agli “Allievi”.

Tutte le famiglie interessate ad avviare i propri figli allo sport più medagliato d’Italia (131 solo le medaglie olimpiche, comprese le 5 conquistate a Tokyo), potranno usufruire di un periodo di prova gratuito che inizierà lunedì 10 gennaio, e si protrarrà fino al 31 gennaio. La sede sarà quella del Circolo in Strada Castello di Mirafiori 57/3, i giorni è gli orari sono stati suddivisi per fascia di età:

– Under14 (nati dal 2008 al 2014): Lunedì e Mercoledì dalle 17:30 alle 19:00

Naturalmente, nel rispetto dei protocollo anticovid19 in vigore al momento, per partecipare alle lezioni di prova è necessario prenotarsi tramite il numero 329.8450469oppure scrivendo a info@ramonfonst-scherma.it Per tutti coloro che hanno compiuto 12 anni sarà necessario esibire il “Green Pass” in corso di validità. Non c’è un limite per le lezioni di prova, chi vuole può usufruire dell’intero periodo, naturalmente il tutto non è assolutamente vincolante di nulla. Per partecipare è necessario avere la tuta da ginnastica e scarpe di ricambio adatte alla palestra, il materiale schermistico viene messo a disposizione dalla società. Per coloro che decideranno di iscrivere i propri figli, ci sarà una quota sportiva agevolata, e la possibilità di avere in noleggio il materiale da scherma.