Tornano le gare ufficiali. A Brescia è subito podio per Luca

Brescia, 6/7 febbraio 2021

Luca sul podio dell'Internation Fencing Challenge

Luca sul podio dell’International Fencing Challenge

Finalmente si torna alle gare vere, grazie all’appuntamento del Calendario Internazionale Europeo a Brescia: l’International Fencing Challenge.

Chiaramente i numeri rispetto alla prima edizione, ad inizio della scorsa stagione sportiva, sono stati molto ridotti, e la partecipazione dall’estero composta da pochissimi atleti, ma questo non ha impedito a tanti U14 di tutta Italia di essere presenti, e dare vita ad un bell’esordio per la loro categoria.

Strettissime le misure di sicurezza adottate dall’organizzazione: l’ingresso alla struttura era subordinato al passaggio nelle postazioni per l’effettuazione del tampone di controllo, questo sia per gli atleti, per i tecnici che per l’unico accompagnatore ammesso per iscritto. L’organizzazione ha poi informato che nei tre giorni, nessuno è risultato positivo. Un bel segnale, che dimostra come nel mondo dello sport, e della nostra scherma in particolare, le regole vengano seguite scrupolosamente. All’interno si poteva accedere alle varie aree solo se in possesso del braccialetto del colore corrispondente. Al termine di ogni turno, gli stessi venivano ritirati agli atleti eliminati, che doveva poi abbandonare la struttura. Zero assembramenti, distanze di sicurezza agevolmente rispettate, mascherine e, soprattutto, disinfettanti utilizzati a profusione hanno garantito il massimo possibile di sicurezza e prevenzione.

Spostando la nostra attenzione al dettaglio agonistico della competizione, i nostri 4 moschettieri, ridotti alla fine da due forfait in extremis, hanno riassaporato il piacere di competere con i loro coetanei, riprendendo quel discorso di crescita sportiva interrotto un anno addietro. Per Amanda, cat. Bambine, è stato proprio l’esordio assoluto, avendo intrapreso questo sport la scorsa stagione, ma non avendo partecipato ad alcuna manifestazione causa lockdown. Si è lanciata in una gara difficile, perchè con la sua categorie ricompresa con le più grandi “Giovanissime”, ed anche perchè presenti le 5 atlete del ranking nazionale, su appena 16 partecipanti. Amanda comunque non si è mai scoraggiata per tutta la gara, ha affrontato due turni di girone con voglia di combattere, ha vinto un assalto, e nella diretta ha dato anche filo la torcere alla sua più quotata avversaria, perdendo con un onorevole 10-4. Avrà tempo per crescere, e migliorare.

Tra i Maschietti/Giovanissimi si è presentato il solo Guido Maria, che ha patito parecchio questo ritorno agonistico, non riusciendo ad esprimersi al meglio. Almeno ha terminato la gara in crescita, trovando strada facendo motivazioni e grinta, lo aspettiamo alle prossime gare decisamente più carico!

Nei grandi, della categoria Ragazzi/Allievi, abbiamo avuto in pedana Ramon e Luca. Il primo sta patendo più del previsto il passaggio di categoria, ed effettivamente fatica a tenere il passo anche in allenamento, ma la sua tenacia gli farà recuperare terreno, ed entro la stagione riuscirà a recuperare quella competitività perduta, e riprendere il discorso da dove lo avevamo interrotto. Luca invece è tornato in pedana quasi fosse passato un solo giorno dall’ultima gara. Già lo scorso anno, da “Ragazzo”, aveva centrato il 6° posto, ma quest’anno si è anche migliorato. Evidetemente l’aria di Brescia lo esalta parecchio. Girone come al solito, altalenante, ma poi nelle dirette ha vinto con sicurezza contro tutti gli avversari, tra cui il vicentino Bianchini, in passato anche n.1 della categoria. Si stoppava solo davanti al mancino fiorentino Pizzutilo, tra i primi del ranking Allievi, ma un 3° posto all’esordio possiano affermare che sia un risultato di assoluto prestigio. A questo punto Luca deve guardare al campionato italiano con fiducia, puntando almeno all’ingresso nei primi 8.

Galleria fotografica dei nostri atleti all’Internationale Fencing Challenge

Video della cerimonia di presentazione dei 4 finalisti della categoria Ragazzi/Allievi

Con il 2021 tornano le competizioni agonistiche

Torino, 23 gennaio 2021

slide_logoFinalmente comincia a verdersi una piccola luce in fondo al tunnel, grazie al progressivo miglioramento della situazione pandemica si cominciano nuovamente ad affacciare le competizioni nel nostro calendario agonistico.

Il primo fine settimana di febbraio potrebbe segnare l’ufficiale ripartenza, con la seconda edizione dell’International Fencing Challenge di Brescia, competizione che nella scorsa stagione riscosse un grande successo. Naturalmente si tratterà di una gara diversa, dove dovranno essere rispettati tutti i vigenti protocolli in materia di manifestazioni sportive. Avremo quindi un numero chiuso di partecipanti per ogni categoria, il limite di un solo accompagnatore per atleta, essendo una competizione riservata alle categorie Under14, con assegnazione dei posti a sedere in tribuna, percorsi separati per gli atleti, i tecnici ed i pochi spettatori, e per accedere alla struttura sarà necessario per tutti sottoporsi al tampone rapido di controllo. Ulteriore sforzo organizzativo per il C.O.L. con l’aggiunta di un giorno di competizioni rispetto alla scorsa edizione, per consentire il rispetto del numero massimo di presenze giornaliere all’interno della struttura. Parlando però della parte sportiva, che dovrà comunque essere quella più importante, lo scorso anno il nostro Luca Juravle si classificò al 6° posto della gara Ragazzi/Allievi, al termine di una prestazione per lui veramente buona, nonchè 1° classificato della sua categoria. Quest’anno ci riproverà presentandosi come “Allievo”, all’ultimo anno del Gran Premio Giovanissimi. Nella stessa gara di domenica iscritti anche Lorenzo Macera (2007) e Ramon Soncin (2008). Nella stessa giornata, ma in mattinata, sarà invece in pedana nella gara Maschietti/Giovanissimi il nostro Guido Maria Frangioni (2009). Sabato, tra le altre gare in programma, ci sarà l’esordio agonistico della nostra Amanda Traverso (2010), nella categoria Bambine/Giovanissime. Le iscrizioni non sono ancora chiuse, abbiamo tempo per aggiungere qualche altro atleta alla “entry list” della competizione.

Riparte anche il calendario federale nazionale per le categorie “Cadetti” e “Giovani”. In programma a metà mese di febbraio un “Test Event” a Lignano Sabbiadoro. Saranno ben 4 le giornate di gara, che vedranno in pedana tutte e le specialità, da giovedì 11 a domenica 14. Le gare maschili saranno nel fine settimana, sabato 13 i “Cadetti” e domenica 14 i “Giovani”. Questo “Test Event”, che vedrà anche in questo caso attivi tutti i protocolli previsti per gli eventi sportivi, sarà riservato a soli 49 atleti di ogni categoria, che verranno selezionati sulla base delle pre-iscrizioni in base al ranking nazionale di categoria.

Con l’anno nuovo è anche cominciato il nostro secondo torneo sociale. Questa volta saranno 10 le prove previste, con lo scarto dei 3 peggiori risultati. In palestra sono appese le date di tutti gli appuntamenti. Naturalmente da tenere sempre d’occhio, perchè il presentarsi di possibilità di nuove attività potrebbe modificare qualche data.

LA FEDERAZIONE CHIUDE UFFICIALMENTE LA STAGIONE 19/20

 

La notizia era nell’aria, e già con la sospensione dell’attività agonistica fino al 31 agosto si era capito che le possibilità di portare a termine la stagione sarebbero state molto scarse, adesso è arrivata l’ufficialità: la stagione 2019/20 è conclusa, non ci saranno competizioni fino al prossimo anno. Per il mondo della scherma sicuramente un brutto colpo, anche se tutto passa in secondo piano davanti alle ben più gravi difficoltà del paese. Però anche lo sport è uno dei motori economici, e sicuramente questa fermata obbligatoria non gioverà ad un movimento storicamente asfittico.

Un momento dei nostri stage con i campioni del fioretto italiano

Un momento dei nostri stage con i campioni del fioretto italiano

A settembre eravamo partiti con grandi ambizioni e belle speranze, la scorsa estate si era investito molto sul rinnovo dei locali, e si era portato a 5 il numero delle pedane regolamentari, allo scopo di migliorare la nostra capacità ricettiva e di allenamento. Avevamo ulteriormente potenziato il nostro staff, aggiungendo una istruttrice e raddoppiando i giorni della preparazione atletica. Lo scopo sarebbe dovuto essere arrivare al massimo della forma nella parte finale della stagione, quella che purtroppo la pandemia ha cancellato definitivamente. Ricco anche il programma degli stage di allenamento : sarebbero stati 2 durante le vacanze di Natale, con ospiti due campioni come Martina Sinigalia e Piero Franco, uno a Carnevale con ospite il Maestro Toran, ed uno a Pasqua per dare la rifinitura conclusiva prima degli appuntamenti dell’anno per tutte le categorie. Tra i rimpianti di questa stagione anche le ultime gare del circuito Master, al quale la nostra Lavinia ha partecipato con grande entusiamo. In tutte le prove disputate la nostra portacolori ha sempre centrato il podio, in un paio d’occasioni anche con qualche rimpianto di vittoria, ed era al primo posto del ranking nazionale della sua categoria. Questa posizione le avrebbe permesso di entrare nella squadra nazionale per i campionati europei Master di Bruxelles. Un vero peccato, sarebbe potuta essere la nostra prima atleta a partecipare con una rappresentativa nazionale ufficiale ad una rassegna continentale.

La squadra vincitrice del titolo piemontese Ragazzi/Allievi con il Maestro

La squadra vincitrice del titolo piemontese Ragazzi/Allievi con il Maestro

Proviamo lo stesso a trarre un consuntivo di quello che abbiamo fatto, fino ai primi di marzo, quando obbligatoriamente abbiamo dovuto interrompere la nostra attività in presenza. La prima settimana di settembre avevamo cominciato con un bel ritiro pre-stagione in città, con la mattina al vicino Parco Colonnetti, il pomeriggio a tirare, e anche una bella gita a conoscere i musei cittadini. Con l’inizio dell’attività istituzionale, sono partiti gli allenamenti e i corsi di avviamento della nostra Academy di fioretto. Alla fine del mese è arrivato il primo successo della stagione, con la vittoria del titolo regionale della categoria Ragazzi/Allievi della squadra composta da Tommaso Giraudo, Lorenzo Macera, Luca Juravle e Leonardo Naddei. Il mese lo chiudiamo con la trasferta a Carnago, con il piazzamento negli otto del nostro Luca Juravle (Ragazzi/Allievi). Stop dei 16 per Tommaso Giraudo (Ragazzi/Allievi) e Francesca Andruetto (Bambine). Nella gara Open superavano il girone eliminatorio Gabriele Ottonelli e Lorenzo Andruetto, fermandosi però al primo match del tabellone di diretta, fuori subito Marco Dealessi e Filippo Alfano.

La premiazione di Lorenzo a Novara

La premiazione di Lorenzo a Novara

Ad ottobre sono stati tre i nostri Cadetti che hanno preso parte alla prima prova nazionale di Bastia Umbra : Lorenzo Andruetto, Filippo Alfano e Gabriele Ottonelli, anche se con poca fortuna. A novembre è arrivata la seconda vittoria della stagione, con Lorenzo Andruetto che si imponeva a Novara nella gara per il titolo regionale U20 e U17. Nella stessa competizione è arrivato l’8° posto di Gabriele Ottonelli. Arriva anche l’esordio per i nostri U14, a Chiavari per la prima prova interregionale. Competizione di buon livello, visto che ricomprendeva anche la Liguria e la Toscana. Torniamo a casa senza piazzamenti tra gli otto, Luca Juravle (Ragazzi/Allievi), Guido Maria Frangioni (Maschietti) e Francesca Andruetto (Bambine) si fermano tutti nel tabellone dei 16. A Brescia, nella prima edizione del trofeo Internazionale

Luca, al centro, con le sue preziose scarpe appena vinte, assieme al maestro Paolo e a Lorenzo

Luca, al centro, con le sue preziose scarpe appena vinte, assieme al maestro Paolo e a Lorenzo

organizzato dal club del campione olimpico Andrea Cassarà, non possiamo dimenticarci di citare il bellissimo 6° posto di Luca Juravle, in una gara difficile vista la partecipazione di tanti atleti ai vertici nazionali della categoria, attirati da un parco premi ricchissimo (al vincitore una settimana gratuita al camp di Folgaria). Luca sarà anche il primo classificato della sua categoria, e vincerà un paio di scarpe da scherma Nike e un buono acquisto. Mica male!!ido Maria Frangioni che si ferma al 4° posto.

A dicembre affrontiamo ben tre appuntamenti. Il più importante è quello della prova nazional GPG di La Spezia, dove il migliore dei nostri sarà Luca Juravle (Ragazzi) che approderà al tabellone dei 16, Vincenzo Laera (Maschietti) si fermerà nei 32. Gara anche con tanta sfortuna, viste le sconfitte di Lorenzo Macera (Ragazzi), Ramon Soncin (Giovanissimi) e Francesco Garau (Maschietti) tutte per 1 punto. L’anno solare si chiuderà ad Asti, con i campionati regionali assoluti, che vedono il piazzamento di Lorenzo Andruetto al 5° posto, e con la squadra Maschietti/Giovanissimi composta da Vincenzo Laera, Ramon Soncin e Guido Maria Frangioni che si ferma al 4° posto.

La premiazione di Rapallo con Luca vincitore, Matteo al terzo posto e Tommaso al settimo

La premiazione di Rapallo con Luca vincitore, Matteo al terzo posto e Tommaso al settimo

Il nuovo anno parte con la prova di zona Nord per la qualificazione all’Open. Ci partecipiamo con soli due atleti : Lavinia Martini, che riuscirà a superare il primo turno, e Gabriele Ottonelli, che invece verrà eliminato subito. Nella prova nazionale Cadetti di Roma, alla quale prenderanno parte i nostri Marco Dealessi, Gabriele Ottonelli e Filippo Alfano, tutti al primo anno nella categoria, non avremo migliore sorte. Purtroppo nessuno supererà il girone eliminatorio, anche se Marco ci andrà molto vicino. Si cominciano però a vedere i primi miglioramenti. Lo stesso giorno arriva a Rapallo la prima vittoria dell’anno. Sarà Luca Juravle ad imporsi al Trofeo Antico Castello di Rapallo, mettendo in fila tanti atleti della categoria superiore. Nella stessa giornata sale sul podio anche Matteo Borgogno, mentre Tommaso Giraudo si ferma al 7° posto.

Francesca premiata per il suo 7° posto nella categoria Bambine

Francesca premiata per il suo 7° posto nella categoria Bambine

A febbraio ci troviamo sulle pedane del palazzetto di Varese per la seconda prova interregionale U14. La migliore sarà Francesca Andruetto, che si piazzerà al 7° posto nella gara delle Bambine. Ancora un piazzamento nei 16 per Luca Juravle (Ragazzi/Allievi), così come per Vincenzo Laera (Maschietti) per un solo punto. La sfortuna è sicuramente presente, ma perdere per così poco dimostra che oramai si è pronti per il salto in avanti, e avrebbe potuto essere proprio nell’ultima parte dell’anno.

Invece la stagione agonistica si chiude a fine febbraio, prima con il trofeo disputato a Firenze dai nostri U14. Le ultimissime botte sono di Tommaso Giraudo e Luca Juravle, entrambi stoppati nel tabellone dei 16 (che sfortuna), in una gara di alto livello, con molti ragazzi ricompresi nella top ten italiana delle categorie. Poi con la manifestazione non competitiva riservata alle categorie U10. Partecipavano quattro nostri piccoli atleti : Giacomo Nota, che nonostante la sua giovanissima età è un veterano al terzo anno di scherma, e Alessio Zuddas tra le Prime Lame, Pietro Porqueddu e Riccardo Ursino tra gli Esordienti. Ci iscriviamo con le nostre squadre alla gara nazionale U14 di Roma, ma non andremo. La situazione comincia a farsi complicata e confusa, preferiamo non correre rischi e restare a casa. Scelta che condivideranno moltissime società.

Uno dei nostri appuntamenti sulla piattaforma ZOOM

Uno dei nostri appuntamenti sulla piattaforma ZOOM

Comincia così l’ultima parte dell’anno, quella senza gare e senza allenamenti in palestra. Non ci perdiamo d’animo, e in pochi giorni iniziamo ad avviare le nostre attività alternativa. Ci alleneremo tutti assieme, ognuno a casa propria : “distanti ma uniti” per #laschermanonsiferma. Abbiamo attivato un canale youtube con i tutorial degli esercizi, per chi non poteva seguire le lezioni in diretta sulla piattaforma ZOOM. Ogni giorni c’era un appuntamento, da lunedì a venerdì. Non abbiamo mancato nemmeno i giorni di festa o le vacanze. Era importante che i ragazzi svolgessero la loro attività, stare assieme anche se solo a livello telematico. La risposta è stata soddisfacente, il livello di presenze sempre molto alto, nonostante gli immancabili problemi che questo tipo di attività ha comportato. Purtroppo la rete internet italiana non è tra le più moderne, e in un momento in cui tutte le attività si sono spostate sulla rete, molto spesso si avevano disservizi e interruzioni. Alla fine comunque ce l’abbiamo fatta.

laschermariparteAdesso stiamo cominciando a riprendere gli allenamenti in presenza, tornando a sfruttare anche il nostro parco, anche il futuro appare ancora pieno di incognite. La Federazione ha la volontà di riprendere anche le competizioni, e non solo gli allenamenti, anche se ha già preannunciato che sarà una stagione di transizione. L’attività verrà quindi rivoluzionata rispetto alle ultime stagioni, con un calendario composto da poche gare regionali, e una attività nazionale a numero chiuso nei mesi primaverili del 2021. Questo però non fermerà la nostra attività, a settembre ritorneranno anche i corsi di avviamento, chi vorrà potrà ricominciare con noi.

 

Firenze, Terni e Torino: altro fine settimana di gare per il Circolo

15-16 Febbraio 2020

Luca in una fase del girone

Luca in una fase del girone

Sono state tre le località dove gli schermitori del Circolo sono saliti in pedana nell’ultimo fine settimana: Firenze, Torino e Terni.

Sabato 15 a Firenze gara di allenamento in vista dei campionati nazionali a squadre U14 di Roma, in gara solo i grandi della categoria Ragazzi/Allievi. Livello altissimo della competizione, come da aspettarsi in una gara in Toscana, da sempre terra di campioni della specialità. Il migliore in classifica è stato Tommaso che si è piazzato al 13° posto, alle sue spalle Luca al 15°, fuori nel tabellone dei 32 sia Matteo che Lorenzo. Per tutti una gara difficile soprattutto dal punto di vista mentale, dopo la batosta di Varese e il conseguente pensante arretramento nelle classifiche nazionali di categoria. Soprattutto Lorenzo e Matteo hanno patito mentalmente, il primo con un girone anonimo, riscattato solo in parte da un assalto del tabellone di diretta vinto più di nervi che di scherma. Il secondo crollato a metà assalto, quando conduceva 9-3, per perdere 10-15, si dovrà lavorare molto ancora sull’aspetto emotivo della competizione. Luca e Tommaso erano identici nella conduzione del girone, ordinati e tranquilli, anche se ad entrambi è mancato quel qualcosa per fare un risultato migliore. Prima diretta vinta quasi in fotocopia, con un avvio combattuto, prima di prendere il largo e vincere bene. Nell’assalto che sarebbe valso l’ingresso nei primi otto, Tommaso non è riuscito ad entrare in partita con De Cristofaro, mentre a Luca è mancata la grinta per chiudere vincendo contro lo jesino Raffaelli. Va detto che questi avversari sono ai vertici della categoria Allievi, però è anche vero che per fare il salto di qualità sono questi gli assalti che bisogna cominciare a vincere.

Giacomo e Alessio durante la premiazione della loro categoria

Giacomo e Alessio durante la premiazione della loro categoria

Domenica a Torino abbiamo portato 4 bambini alla prima tappa del mini-circuito Under10 non competitivo. Per Pietro, Riccardo e Alessio e stato l’esordio assoluto in una manifestazione federale, mentre Giacomo al quarto anno di scherma è oramai un veterano, nonostante sia un 2010. Bravi tutti, hanno combattuto, vinto e perso senza mai perdere il sorriso, e tornando a casa fieri della medaglia che è stata loro consegnata. Lo spirito è quello giusto, speriamo proseguano con lo stesso piglio nella loro carriera agonistica, e sicuramente si toglieranno delle belle soddisfazione. Prossima tappa sarà il 6-7 giugno a Torino, con la manifestazione organizzata dal nostro Circolo, che chiuderà la stagione schermistica.

A Terni, infine, in pedana nella quarta tappa del Circuito Master la nostra Lavinia, che prosegue la sua personale collezione di terzi posti, Quest’anno non è mai scesa dal podio, e si avvia a confermare la vittoria dello scorso anno nella Coppa Italia della sua categoria. Speriamo nella prossima gara a Bologna in un passo avanti, anche se un altro podio non sarà comunque considerato un fallimento, anzi.

Trofeo di Carnago

Carnago, 5-6 ottobre 2019

La premiazione di Luca nella categoria Ragazzi/Allievi

La premiazione di Luca nella categoria Ragazzi/Allievi

Dopo la prima gara a squadre della stagione, che ha segnato la scorsa settimana l’esordio agonistico della nostra stagione, è arrivata anche la prima gara individuale. Come oramai tradizione l’esordio è avvenuto al trofeo di Carnago, organizzato dalla società di scherma Gallaratese. Interessanti i numeri delle varie gare, e buono il livello, con presenti numerosi atleti ai vertici italiani delle varie categorie e specialità.

Accompagnati dal nostro Maestro Paolo e dalla nuova allenatrice Maija, sabato la giornata è stata interamente occupata dalle competizioni U14. I primi in pedana sono stati i nostri due Giovanissimi (2008) Giancarlo e Ramon, nella gara che ha visto riunite le categorie degli anni 2008 e 2009. Per entrambi la prima fase si è conclusa con 2 vittorie, con Ramon direttamente ammesso al tabellone dei 32, e Giancarlo costretto a disputare l’assalto dei 64, vinto comunque con un tirato 10-8. per entrambi è stato però fatale l’assalto per accedere al T16, Ramon sconfitto 10-5 dal friulano Zanitti, n.8 del ranking nazionale, e Giancarlo 10-4 dal bresciano Liu. Classifica finale: per Ramon 25° posto, per Giancarlo il 28°.

Nella successiva gara Ragazzi/Allievi in pedana Luca, Tommaso e Leonardo. Inizio per tutti un po’ nervoso, i nostri atleti sentivano molto la gara, Luca perdeva subito l’unico assalto del girone, per 5-4 dopo avere condotto 4-2. Tommaso faticava ancora di più nella partenza, perdendo i primi due prima di incamerare 4 vittorie consecutive. Leonardo cominciava ad impegnarsi solo negli ultimi due assalti, uno vinto e l’altro perso di un punto. Per Tommaso prima diretta molto sofferta, anche troppo vista la differenza che doveva esserci sulla carta tra i due, però alla fine vinta 15-13, molto più agevole quella di Luca sul bresciano Gnali, sconfitto 15-5. Leonardo impegnava il più forte Polenghi, cedendo con un onorevole 15-7. Nella seconda diretta, nel tabellone da 16, i nostri dovevano affrontarsi in un derby, che vedeva vincitore Luca per 15-12, un peccato perchè ci ha tolto la possibilità di avere due atleti tra i migliori otto. Nell’assalto del T8 Luca affrontava il n.2 della categoria Ragazzi Appicelli, in giornata non molto felice. Luca conduceva l’assalto fino al 13-10, poi qualcosa si inceppava, e l’avversario riusciva a recuperare e vincere (per poi ritirarsi dalla gara per un infortunio). Una bella occasione sprecata per il nostro, che continua a migliorare dal punto di vista schermistico ma cede ancora terreno da quello della tenuta mentale.

Dopo ben 4 anni una nostra fiorettista torna a calcare le pedane ufficiali di una competizione. Francesca, classe 2009, ha ben figurato nella gara Bambine/Giovanissime, confrontandosi con avversarie anche più grandi. Chiude il primo turno con 2 vittorie e 3 sconfitte. Nel T32 batte la monzese Romanazzi 10-6, perde poi nel T16  con la comasca Molteni. Per lei un bene augurante 16° posto finale.

In mezzo alle gare U14 c’è stata anche una gara assoluta di fioretto, con poche partecipanti, appena 12 le presenti. La nostra Master Lavinia si è cimentata in questa competizione con tante ragazze molto più giovani, non riusciendo a superare il primo turno. Comunque un allenamento per la gara Master di Conegliano, quella decisamente più alla portata, e nella quale ci si aspetta un buon risultato.

Anche una manifestazione non agonistica, per la categoria Prime Lame (2010), con in pedana il nostro Giacomo ed una quarantina di conetanei provenienti da tutto il nord Italia. Formula interessante con un primo turno a girone da 4 stoccate, e una seconda  fase con incontri di eliminazione diretta a 8 punti. Come vuole il regolamento delle manifestazioni non agonistiche, nessuna classifica finale e una medaglietta uguale per tutti i partecipanti. Giacomo si è difeso bene per tutta la gara, vincendo assalti nel girone e nella eliminazione diretta. Una buonissima esperienza, che ripeteremo durante l’anno, per prepararci al meglio alla prossima stagione quando inizieranno le gare agonistiche.

Domenica in pedana i nostri atleti della categoria Cadetti, impegnati in una gara Assoluta. Filippo e Marco ha concluso la gara con una sola vittoria, non sufficente per passare il primo turno, ma hanno tirato bene ogni assalto, e potevano anche vincerne un altro, è mancata l’esperienza, cosa normale in un atleti del 2005. Chi poteva fare meglio è stato Lorenzo, lui al secondo anno nella categoria Cadetti, che ha concluso il girone con 2 vittorie, ma purtroppo buttandone via altre due. Gabriele, anche lui 2005, ha tirato con determinazione, portando a casa due vittorie. Nella diretta del T64 fuori entrambi i nostri ultimi atleti, sconfitti con uguale punteggio. Gara comunque nel complesso buona per tutti, anche in previsione di quella che sarà decisamente più difficile a Bastia Umbra.