Trofeo di Primavera : Lorenzo 5° classificato

Brembate, 6 maggio 2018

Lorenzo A e il Maestro dopo la premiazione per l'ottimo 5° posto

Lorenzo A e il Maestro dopo la premiazione per l’ottimo 5° posto

Ultima gara prima del gran finale a Riccione per il Gran Premio Giovanissimi 2018, dove verranno assegnati i titoli italiani delle categorie Under14.

Tutti presenti i nostri atleti qualificati per la gara tricolore, e qualcuno ha già mostrato di essere giustamente emozionato per l’avvenimento. Questo ha un pochino condizionato la gara, aggiungendo tensione ad un momento già di per sé emozionante, come può esserlo qualsiasi gara.

Chi ha dimostrato di essere già in “palla” per Riccione è stato Lorenzo A., che nella sua gara categoria “Ragazzi/Allievi” (2005-2004) centrava l’accesso alla finale, cogliendo un buon 5° posto. Il nostro “Allievo” partiva bene con un girone fatto di sole vittorie, e si collocava come n.1 del tabellone della diretta. Saltato il primo giro, nel secondo affrontava il derby con Gabriele, autore anche lui di una buona prova e vincitore del primo assalto di diretta. Vinto questo assalto, superava nettamente anche il bustocco Giraldin, prima di cedere nei quarti di finale all’atleta di casa Biondi. Speriamo che questo piazzamento possa ripetersi a Riccione, sarebbe veramente un risultatone. Bravo anche Gabriele che si piazzava 31°, più indietro Marco (35°), che al primo anno di scherma deve ancora accumulare esperienza.

Tra i piccoli della categoria “Maschietti/Giovanissimi” (2007-2006), che solitamente sono il traino come risultati, questa volta solo Luca entrava nei 16, piazzandosi al 14° posto, tutti gli altri venivano eliminati nel tabellone da 32. Matteo, tra l’altro tra le prime teste di serie, comincia a sentire molto i campionati italiani, dove vorrebbe fare una gara importante dopo i tanti podi della stagione, Servirà però maggiore tranquillità e freddezza, soprattutto nei momenti di difficoltà. Tommaso e Lorenzo M. facevano un ottimo girone, concluso con una sola sconfitta, ma poi si perdevano nel match da “dentro o fuori”. Dopo Luca 14° c’era Tommaso 18°, Lorenzo 19° e Matteo 21°. 

Adesso ultimi allenamenti per trovare la giusta condizione psico-fisica prima della gara dell’anno, dove certamente i nostri atleti sapranno fare un risultato all’altezza del loro valore e del loro impegno. E come sempre……..C’moooooon Ramon!!

#RoadtoRiccione2018

 

Le gare U14 di Monguzzo e Rapallo #roadtoRiccione2018

Rapallo 18 febbraio 2018

Febbraio è stato un mese dove l’attività del Circolo si è concentrata sulla preparazione del rush finale della stagione in corso, che ci porterà alla gare più importanti di tutte le categorie.

Due sono state le gare alla quale hanno preso parte i nostri U14 : Monguzzo, in provincia di Como per il “trofeo Ferrante”, e Rapallo per la seconda prova stagionale del trofeo “Antico Castello”.

Lorenzo e il M° paolo alla gara di Monguzzo

Lorenzo e il M° paolo alla gara di Monguzzo

Nella gara comasca era in pedana Lorenzo A., nella categoria Ragazzi/Allievi. Buona partecipazione sia come numeri che come qualità dei partecipanti. Girone chiuso con una sola sconfitta patita dal bergamasco Belcastro solo al minuto supplementare. Un po’ di sofferenza nella prima diretta, poi un assalto al batticuore con il n.1 della gara Linelli, del circolo di Bresso, chiuso con una vittoria 15-14. Peccato per l’ultimo assalto tirato con il bustocco Gadda, chiuso con una sconfitta che precludeva la strada per il podio. Complessivamente una buona gara, che ha mostrato sicuramente dei progressi rispetto a quella poco fortunata di Asti.

Due podi per i nostri invece a Rapallo, entrambi nella categoria Maschietti/Giovanissimi. Luca e Matteo, che stanno diventando due solide realtà del Circolo, hanno occupato assieme il gradino più basso del podio. Per Luca è stata una bellissima gara, cominciata con un girone

Luca e Matteo con il M° Paolo dopo la premiazione a Rapallo

Luca e Matteo con il M° Paolo dopo la premiazione a Rapallo

fatto di 4 vittorie e 1 sola sconfitta, Proseguita conuna vittoria sul bustocco Sestagalli e poi l’incredibile vittoria per 10-4 su bergamasco Biondi, di un anno più grande e vincitore della prima prova. In semifinale cedeva dopo un bell’assalto al gallaratese Bonardi, vincitore della gara e n.8 del ranking italiano della categoria superiore. Gran bella gara, impreziosita anche dalla trofeo destinato al miglior classificato del 2007 (nonchè anche unico tra i primi 8). Bravo anche Matteo, che nonostante una giornata non brillantissima, da punto di vista nervoso (era veramente teso sin dal riscaldamento) è riuscito lo stesso ad agguantare il podio, dimostrando una certa solidità tecnica che gli consente oramai di piazzarsi tra i primissimi ad ogni gara. Adesso Matteo dovrà lavorare sulla parte emotiva, imparando a gestire meglio certe situazioni di stress che lo portano spesso a strafare. Considerando che parliamo di un 2006 direi che il tempo per migliorare c’è tutto, e noi non abbiamo nessuna fretta.

Peccato per gli altri nostri alfieri in gara, che non hanno mostrato fino in fondo i loro recenti miglioramenti. Tommaso è stato forse troppo condizionato dalla bella gara di Asti, sentendosi in dovere non solo di ripetersi ma anche di migliorarsi. Questo lo ha portato a perdere troppi assalti per 1 solo punto, ma anche questa è una utilissima esperienza che servirà a crescere in vista delle prossime gare. Marco alle prime gare della carriera dve riuscire ad acquisire quell’esperienza che serve per andare avanti in una gara, Gabriele lavora tanto ma in gara non riesce ancora a dare tutto quello che è nelle sue potenzialità

Si continua a lavorare, prossima tappa la gara nazionale di Assisi a fine marzo, e li andremo tutti a caccia del nostro prossimo miglioramento. C’mooooon Ramon!!!!

Le foto di Monguzzo e Rapallo

 

Trofeo Antico Castello di Rapallo: 5° posto per Matteo

Rapallo, 8 ottobre 2017

I nostri alfieri a Rapallo, da sx Tommaso, Matteo e Luca, accosciato Lorenzo

I nostri alfieri a Rapallo, da sx Tommaso, Matteo e Luca, accosciato Lorenzo

La stagione agonistica del nostro Circolo è cominciata a Rapallo con la gara organizzata dalla società locale, destinata alle categorie del Gran Premio Giovanissimi.

Non è andata male per i nostri sei portacolori, che hanno mostrato dei buoni progressi rispetto alla scorsa stagione e che proseguono il lavoro di allenamento per la prima uscita ufficiale dell’anno a Villa Guardia, quando in palio ci saranno punti per il ranking nazionale, oltre alla qualificazione per i campionati italiani di fine anno.

Il migliore dei nostri è stato Matteo Borgogno, che nella competizione per “Maschietti/Giovanissimi” si è classificato al 5° posto. Si sono fermati al turno precedente Tommaso Giraudo, Lorenzo Macera e Luca Juravle, che hanno concluso al 9°, 10° e 12°. Bravi Lorenzo e Luca che hanno affrontato la loro prima gara agonistica accorpati ai ragazzi di un anno più grandi.

Un po’ sottotono la gara dei più grandi, cioè Lorenzo Andruetto e Gabriele Ottonelli. Il primo era comprensibilmente emozionato per l’esordio con la nuova società, Lorenzo è infatti arrivato da noi quest’anno, Gabriele ha pagato il passaggio di categoria da “giovanissimo” a “ragazzo” trovandosi in una gara con gli “allievi” di un anno più grandi. Tutti e due sono stati eliminati al primo assalto di eliminazione diretta, un peccato per Lorenzo che ha subito la sconfitta per un niente.

Prossimo appuntamento su quel ramo del lago di Como, pronti a cominciare con il piede giusto il lungo cammino che ci porterà ai campionati nazionali di Riccione a Maggio 2018. C’mooooon Ramon!!!

Chiudiamo con il 7° posto di Matteo ad Arcore

Arcore/Logarone 4 giugno 2017

Il nostro Matteo premiato dal campione olimpico di fioretto Andrea Cassarà

Il nostro Matteo premiato dal campione olimpico di fioretto Andrea Cassarà

Anche questa lunghissima stagione ha avuto la sua giusta conclusione, almeno per quello che riguarda la parte agonistica delle competizioni. Due le sedi di questo finale: Arcore e Longarone, la prima per il classico trofeo giunto XXI° edizione e in veneto per i campionati italiani Master.

Bravi tutti i nostri piccoli che si sono cimentati nell’ultima gara con un bel caldo afoso in una tensostruttura che non faceva girare un briciolo di aria. Una vera prova di resistenza, oltre che di scherma! Ovviamente la sfortuna non ha voluto fare mancare la sua presenza anche questa volta, dove è toccato al povero Tommaso doversi ritirare per un imprevisto infortunio. Ma nella sua garetta “maschietti/giovanissimi” bene hanno fatto i suoi compagni di avventura, riscattando così anche la sfortuna. Matteo, categoria “Maschietti” è riuscito a vincere due assalti di diretta è piazzarsi al 7° posto finale, Gabriele superava il primo e cedeva al forte gallaratese Bonardi, riuscendo a piazzarsi al 16° posto. Bravo anche il nostro Ale G, unico superstite della gara “ragazzi/allievi”, che si piazzava all’11° posto finale.

Nella gara Master di Longarone quest’anno abbiamo avuto in gara il solo Maurizio. Vuoi l’infelice scelta della location, vuoi il ponte, vuoi la sfortuna che quest’anno ha falcidiato di infortuni i nostri Master, alla fine non siamo riusciti a completare il programma come si sperava. Bravo lo stesso il nostro unico alfiere, che nella gara di fioretto cat. II (50-59 anni) coglieva un significativo 27° posto.

Adesso comincerà la fase di preparazione per la prossima stagione, con gli allenamenti estivi che si protrarranno fino al 20 luglio prossimo, ma prima la grande festa di fine anno mercoledì 7 giugno, a partire dalle ore 18:00, dove premieremo tutti i nostri soci che quest’anno hanno partecipato all’attività……C’moooon Ramon!!

Trofeo Antico Castello di Rapallo

Rapallo, 12 marzo 2017

Gabriele e Matteo premiati per il loro piazzamenti nella gara Maschietti/Giovanissimi

Gabriele e Matteo premiati per il loro piazzamenti nella gara Maschietti/Giovanissimi

Buona prestazione complessiva dei nostri U14 nel trofeo privato organizzato dalla società di Rapallo. Nonostante la tradizione negativa di questa stagione, che vuole sempre qualcuno dei nostri K.O. per la febbre giusto al momento della partenza, siamo comunque riusciti a portare una nutrita pattuglia di nostri giovanissimi alla competizione.

Nella categoria Maschietti/Giovanissimi (2005-2006) hanno brillato Gabriele e Matteo, che sono riusciti a piazzarsi rispettivamente al 7° ed 8° posto, bravi anche Pietro e Tommaso che sono giunti al 9° ed al 12° posto. Gara che ha visto anche la partecipazione di un paio di ragazzi ungheresi, che hanno dato un tocco di internazionalità al trofeo, nonchè un sensibile aumento del livello schermistico visto che erano veramente bravi. Contro uno di di loro è terminata la gara di Gabriele, dopo però che aveva vinto il primo assalto di eliminazione diretta contro lo spezzino Smerieri (che mentre attendevano di salire in pedana si è anche offerto di dividere con lui la sua barretta di cioccolato, evidentemente non siamo il calcio!). Matteo invece è stato eliminato dal toscano Martini, n.1 della gara e tra i più forti in italia della categoria “Giovanissimi”. Bell’assalto però quello del nostro “Maschietto”, al primo anno di scherma, che è riuscito non solo a fare punti al più quotato avversario ma anche a disputare un match pari per lunghi tratti dell’assalto. Pietro e Tommaso, anche loro al primo anno di scherma, hanno mostrato bei progressi, soprattutto Tommaso, che li porteranno certamente a ben figurare nelle prossime importanti gare.

Mancò la fortuna ma non il valore ai nostri due Allievi Giulio e Ale G., già bravi a sopravvivere all’epidemia di influenza che ha decimato i nostri grandi. Giulio ha, combattuto bene con avversarsi veramente determinati ed agguerriti, in una categoria con tanti bravi atleti in gara. La sfortuna gli sbarrato le strade per almeno 3 vittorie, dove però va detto è mancata anche quella cattiveria agonistica nel momento decisivo. Giulio però ha fatto vedere una maggiore quantità di azioni rispetto anche solo alla gara di Siena di un mese fa, dimostrando che il lavoro fatto in palestra comincia a essere assimilato dai ragazzi. Peccato avere interrotto la gara nuovamente contro il savonese Satta, che oltre ad essere uno dei più forti della categoria sta diventando la sua bestia nera. Ale G è partito forse un pochino troppo preoccupato, riuscendo solo negli ultimi due incontri a tirare con la necessaria concentrazione e rilassatezza. Per lui una ulteriore esperienza in vista degli impegni di fine stagione che porteranno ai campionati italiani.

Questa sabato appuntamento per tutti a Cuneo, per un allenamento con i fiorettisti pari età della società cuneese. Come sempre………C’moooon Ramon!!! 

La gallery con le foto di Rapallo